Sala a Live In a Sky su premierato, sicurezza, smog e elezioni europee

“C’è un attacco alla legge per l’elezione del sindaco, quindi probabilmente il vero tema è quello e non il premierato”. Lo ha detto il sindaco Giuseppe Sala, intervenuto a ‘Live In, appuntamento organizzato da Skytg24 in corso nella Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale. “Ora si stanno un po’ fermando e stanno parlando di altro. Ma c’è una proposta di portare il primo turno al 40% anziché al 50, perché per i calcoli elettorali la destra è favorita”.

“Lo so che una parte significativa di reati è commessa da immigrati irregolari. Non c’è il bianco e il nero, bisogna combattere i fenomeni devianti. Il tema della sicurezza è un tema sentito, molto”. Lo ha detto il sindaco Giuseppe Sala, durante il suo intervento dal palco di “Live In”, appuntamento organizzato da Skytg24, in corso nella Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale. “L’opinione pubblica spinge sul tema della sicurezza – ha ricordato Sala dal palco – In casa ho tre ragazzi di 21, 18 e 16 anni e con loro è un dialogo continuo su quanto si sentano sicuri. C’è la microcriminalità che è tipica di tante città. Può essere legata a fattori particolari. Ma sono fiero di aver lavorato in una città aperta”.

La questione al centro delle europee di giugno “è la qualità delle persone che mandiamo a Bruxelles: mandiamo ancora della gente che non parla inglese, che va lì con un provincialismo assoluto, che magari contesta il fatto che c’è troppa Europa, però vuole andare in Europa”. Così il sindaco di Milano Giuseppe Sala dal palco di “Live In”, appuntamento organizzato da Skytg24, in corso nella Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale. Il sindaco ha spiegato che “la cosa rilevante di cui però non parla mai nessuno, è che governance avrà l’Europa quindi che coalizione ne nascerà, che è importantissimo”.

“Tecnicamente la qualità dell’aria è molto migliorata. Nel 2023 la città in Italia che più ha ridotto le emissioni è Milano. È sufficiente? Assolutamente no. Si sta cercando di rendere una città meno inquinata. Nessuno di noi farà la guerra alle macchine ma ci sono troppe auto in città. Abbiamo 49 auto ogni 100 abitanti. Per fare le cose importanti bisogna essere incisivi. Tutto parte dalla nostra idea e mia in particolare di rendere Milano una città internazionale. Probabilmente non lo era 20 anni fa. Oggi abbiamo il 21% della popolazione che vive a Milano e non è milanese. Abbiamo 220mila studenti universitari. Milano è attrattiva e i prezzi delle case salgono. Bisogna avere un’idea di città”. Lo ha detto il sindaco Giuseppe Sala, durante il suo intervento dal palco di “Live In”, appuntamento organizzato da Skytg24, in corso nella Sala delle Cariatidi di Palazzo Marino. “Continuo a pensare che la questione numero uno sia il fatto che Milano è in una piana della Pianura Padana con poco vento, inquinata e se non facciamo delle cose continua così. Per me l’ambiente è una questione importante”, ha aggiunto Sala.

Del premierato “penso tutto il male possibile perché se c’è una cosa di cui sono felice pensando alla politica di questi anni è il ruolo che ha avuto il Presidente della Repubblica e di come i Presidenti che si sono succeduti lo hanno interpretato. Una riforma che mina il ruolo della Presidenza per me non funziona. Quando vado al bar, non c’è uno che mi chiede del premierato. Interessano altre cose. Ho l’impressione che sia il premierato che l’autonomia fanno un gran parlare ma non arriveranno da nessuna parte e intanto hanno preso tempo”. Lo ha detto il sindaco Giuseppe Sala, intervenuto a ‘Live In, appuntamento organizzato da Skytg24 in corso nella Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale.(MiaNews)