La scritta comparsa su un muretto al centro di piazza Gabrio Rosa

“Un enorme murales coi colori della Polizia di Stato è apparso nei giorni scorsi su un muretto al centro di piazza Gabrio Rosa, al Corvetto, con la scritta ‘Odia la Polizia’. Altri striscioni e locandine al grido di ‘Fuori gli sbirri da Gabrio’ sono apparsi nel quartiere dopo gli ultimi sacrosanti sgomberi da parte delle forze dell’ordine. Gli anarchici di ‘Corvetto odia’ e ‘Galipettes occupato’ sono ormai padroni della zona nel silenzio, grave e inquietante della sinistra. Il sindaco Sala vuole condannare queste violenze e minacce nei confronti della Polizia? Oppure rimarrà in silenzio come al solito? Corvetto va liberato e ripulito da questi delinquenti campioni di abusivismo e scontri con le divise. Piena solidarietà agli uomini e alle donne della Polizia di Stato”.

Così Silvia Sardone, europarlamentare e consigliere comunale della Lega.

Sulla questione interviene anche Davide Ferrari Bardile, consigliere della Lega in Municipio 4: “Ho presentato un’interrogazione municipale per invitare l’amministrazione centrale a intervenire presso le autorità competenti per risalire ai responsabili e a costituirsi parte civile per gli imbrattamenti. È inaccettabile che sui muri della città, e guarda caso sempre nella stessa zona, compaiano scritte oltraggiose e di incitamento all’odio nei confronti della Polizia. La gente perbene è stufa di questi soprusi alla luce del sole e di questa illegalità conclamata. Ora tocca al Comune dare segnali forti per ripristinare ordine e decoro al Corvetto”.