Terrorismo, tunisino faceva proselitismo per l’Isis nel carcere di Opera.

0
209
Un fermo immagine tratto da un video postato su Tik Tok da un detenuto e rilanciato dal sito del Sappe (sindacato autonomo di polizia penitenziaria) mostra l'interno di una cella del carcere di Avellino, 20 maggio 2020. ANSA/ FRAME POLIZIAPENITENZIARIA.IT +++ NO SALES - EDITORIAL USE ONLY +++
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

Per aver fatto proselitismo quando era nel carcere di Opera e aver cercato di reclutare nelle file dell’Isis un detenuto suo connazionale “al fine di commettere attentati in Siria, Libia ed anche in Italia, uccidendo, utilizzando bombe o armi da taglio” , un tunisino di 37 anni si è visto notificare una nuova ordinanza di custodia cautelare in cella a Siracusa dove è stato trasferito. Il provvedimento, firmato dal gip Anna Magelli, è stato chiesto dai pm Alberto Nobili ed Enrico Pavone.

A scoprire l’attività di istigazione a delinquere finalizzata al terrorismo sono stati gli agenti di polizia penitenziaria del carcere milanese. (ANSA).

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here