Tavazzano sul Villavesco, condanna del CUB: metodi fascisti.

639
Violenti scontri, stanotte, in una logistica di via Orecchia, a Tavazzano con Villavesco, nel Lodigiano, nel corso di un presidio organizzato da lavoratori licenziati da un'altra ditta di logistica di Piacenza. "Si tratta di lavoratori - dicono i sindacati - dipendenti della FedEx Tnt che, arrivati a Tavazzano hanno trovato persone, probabilmente guardie private, che li hanno assaliti anche con bastoni e taser". Nove persone sono state soccorse dai sanitari del 118 e una di loro è stata ricoverata al policlinico di Pavia per un trauma facciale grave, 11 giugno 2021. ANSA/FLAVIA MAZZA

La CUB (Confederazione Unitaria di Base) esprime massima solidarietà ai lavoratori della Logistica Fedex, rimasti feriti dopo la brutale aggressione della scorsa notte a Tavazzano, nel lodigiano: “Si è trattato di un attacco feroce, realizzato da bodyguard travestiti da operai – denuncia Marcelo AMENDOLA, Segretario Nazionale CUB – un’aggressione avvenuta davanti all’immobilismo delle forze dell’ordine. Siamo fermamente convinti che sacrosanto diritto di sciopero deve essere difeso dall’utilizzo di questi metodi fascisti sempre più diffusi”.

“Già in passato avevamo già lanciato l’allarme e lo ribadiamo ancora – sottolinea Marcelo AMENDOLA – quello che per noi è un concetto fondamentale in questa fase di lotta: all’offensiva dei padroni si deve rispondere con la solidarietà di classe. La repressione non può fermare e non fermerà le nostre lotte”.