Referendum giustizia, flash mob Lega per protestare contro silenzio media.

55
La manifestazioni fuori dal Tribunale in corso di Porta Vittoria (foto Mianews)

“Sui referendum del 12 giungo c’è troppo vuoto informativo: giornali e tv devono dare spazio ai temi della giustizia ed è giusto protestare qui, davanti a un luogo simbolico per tutti i cittadini”. Con queste motivazioni si è tenuto nel pomeriggio un flash mob davanti al Tribunale, in corso di Porta Vittoria, organizzato dalla Lega al quale hanno partecipato il commissario provinciale Stefano Bolognini, le deputate Laura Ravetto e Federica Zanella, l’europarlamentare Silvia Sardone e diversi consiglieri comunali e municipali.

“E’ importante invogliare i cittadini ad andare a votare perché lo hanno chiesto milioni di sottoscrittori dei referendum e cinque consigli regionali. E’ un’occasione storica per il Paese, non deve essere sprecata. – ha spiegato il commissario provinciale Stefano Bolognini – L’Agcom ha richiamato la Rai e Mediaset ad avere più sensibilità sulla questione informativa: Lega e Partito Radicale si sono impegnati assieme ai comitati e ai cittadini e ormai mancano pochi giorni al voto. In più si è scelto di andare alle urne in un sola data e anche questo non aiuta”. Per Flavio Verri, referente leghista per la campagna referendaria “ il 12 giugno è un appuntamento fondamentale che potrà contribuire a riformare il sistema giustizia e i media sono pressoché silenti. È importante che i cittadini siano informati ed è importante invitare la gente a recarsi alle urne per votare i cinque referendum sulla giustizia. È importante anche perché con la nostra azione referendaria si riescono a modificare quelle storture che attualmente sussistono in tutto l’impianto del sistema giudiziario: il fine è quello di dar vita a un rapporto tra il cittadino e la giustizia più equo, più giusto, più trasparente”.(MiaNews)