Saranno otto supereroi e supereroine tra cui Capitan Marvel, Capitan America, Spiderman, Ironman e Hulk a rendere indimenticabile la mattinata di sabato 23 Aprile 2022, a partire dalle 10:30, per i piccoli pazienti del reparto di Cardiochirurgia Pediatrica dell’IRCCS Policlinico San Donato di Milano. I loro Supereroi preferiti, infatti, faranno loro una visita a sorpresa, scendendo dal tetto dell’ospedale dove sono ricoverati per combattere la più importante delle loro battaglie: quella contro la malattia.

A travestirsi per regalare una giornata di svago ai bambini ricoverati  saranno i volontari dell’Associazione senza fini di lucro SEA “Super Eroi Acrobatici”, fondata da Anna Marras.

«Quello che desideriamo trasmettere con forza è un messaggio di incoraggiamento e di speranza ai bambini e alle loro famiglie» – racconta Anna – «Vogliamo che sentano nascere dentro di loro quella forza che hanno i loro supereroi preferiti, che si sentano invincibili proprio nel momento più difficile della loro vita. Per ogni bambino che incontriamo, che salutiamo dalla finestra o che abbracciamo in reparto, il messaggio che condividiamo è uno solo: Tu sei un supereroe! Non mollare».

 

A questo scopo Anna Marras, che spesso è protagonista delle calate dei Super Eroi SEA, vestendo i panni di Capitan Marvel, accoglie sempre con gioia gli inviti che arrivano all’associazione da tutti gli ospedali italiani.

«Siamo felicissimi di collaborare con l’IRCCS Policlinico San Donato per portare ai piccoli pazienti una giornata di sorrisi» ha dichiarato Marras – «Il progetto dei Super Eroi Acrobatici nasce proprio per questa ragione, perché per noi non c’è niente di più bello al mondo del sorriso di un bambino. In questa occasione poi, grazie alla generosa donazione fatta dalla Società di Mutuo Soccorso Cesare Pozzo, potremo portare davvero tanti regali ai bimbi, nella speranza di donare loro qualche attimo di gioia inaspettato».

«Questa donazione si colloca all’interno del progetto “Un sorriso per i più piccoli” – afferma Andrea Giuseppe Tiberti, presidente nazionale di Cesare Posso – Per noi rappresenta un nuovo modo di concretizzare il nostro messaggio di solidarietà che va avanti da 145 anni. Il 1° maggio festeggeremo questo importante anniversario e ne siamo orgogliosi».

«Abbiamo voluto fortemente questo progetto perché rappresenta l’anima della nostra Mutua – commenta Florinda Guarnera, coordinatrice del Coordinamento Giovani di Cesare Pozzo – operare aiutando gli altri, poter supportare i bambini e le loro famiglie in un momento di difficoltà come può essere la malattia, è per noi di fondamentale importanza».