Il Consiglio comunale si è riunito oggi, dopo sette mesi di sedute interamente da remoto, in modalità 'mista', ovvero con una parte di consiglieri presenti in Aula e una parte in da remoto ma tutti, in ogni caso, collegati alla piattaforma Teams. Per consentire il rispetto delle disposizioni di distanziamento sociale volte alla prevenzione del contagio da Covid-19, è stata prevista la contemporanea presenza in aula di un numero massimo di 23 consiglieri. La seduta è seguita a distanza dagli altri 25 (Foto Mianews)
Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano

Il Consiglio comunale si è riunito oggi, dopo sette mesi di sedute interamente da remoto, in modalità ‘mista’, ovvero con una parte di consiglieri presenti in Aula e una parte in da remoto ma tutti, in ogni caso, collegati alla piattaforma Teams.

Per consentire il rispetto delle disposizioni di distanziamento sociale volte alla prevenzione del contagio da Covid-19, è stata prevista la contemporanea presenza in aula di un numero massimo di 23 consiglieri. La seduta è seguita a distanza dagli altri 25.

Sono i gruppi consiliari internamente a decidere di volta in volta chi presenzierà in aula e chi seguirà la seduta da remoto. Dal 14 aprile dello scorso anno, dopo una pausa di 40 giorni dall’ultima seduta in presenza del 7 marzo, era stata adottata la modalità ‘a distanza’ delle riunioni, con tutti i consiglieri collegati da casa.

Il 10 settembre il consiglio era tornato a riunirsi in presenza fino al 22 ottobre quando, con l’arrivo della seconda ondata di coronavirus, a causa della quale le sedute erano tornate a svolgersi interamente da remoto.

Oggi è una giornata di speranza per la nostra città. Dopo sette mesi Palazzo Marino, la casa di tutte le milanesi e di tutti i milanesi, torna a ospitare in presenza una parte dei suoi consiglieri. Un momento importante che simboleggia un graduale ritorno alla normalità assicurato dal miglioramento della situazione sanitaria e dal progresso delle vaccinazioni, dopo sette mesi di lavori in sola teleconferenza. I valori che hanno reso la nostra città una città solida ci hanno consentito di reggere durante la pandemia e ora saranno il pilastro della ricostruzione. Milano vuole essere il laboratorio della ripresa equa e sostenibile. In questo modo assicureremo alle nostre concittadine e ai nostri concittadini le opportunità e le speranze di un futuro migliore che Milano regala da sempre a chi la sceglie per la vita”.

E’ il messaggio lasciato dal sindaco Giuseppe Sala ai consiglieri comunali riuniti oggi a Palazzo Marino in modalità ‘mista’, dopo sette mesi di sedute online. Il testo lo ha letto il vice sindaco Anna Scavuzzo, perché il sindaco ha spiegato di non poter essere presente perché oggi presidierà un dialogo con John Kerry.

“La nostra città è stata premiata l’anno scorso con la presidenza di una task force dei Sindaci C40 sulla ripresa giusta, sana e verde, un riconoscimento internazionale di grande valore. Oggi non posso essere con voi perché presiederò un dialogo con John Kerry, Inviato Speciale sul Clima del Presidente degli Stati Uniti Biden. Solo una settimana fa Kerry ha dichiarato che “l’Italia ha una grande opportunità di leadership nel lavorare sul tema dei cambiamenti climatici, e gli Stati Uniti sono pronti ad aiutarla. Il vostro successo sarà il successo di tutti noi”. Questo pomeriggio gli dirò che le città sono alleate fondamentali e che Milano sarà laboratorio della ripresa giusta e verde. Un obiettivo che sarà possibile raggiungere solo con l’impegno di tutti voi”. Così il sindaco Giuseppe Sala nel messaggio lasciato ai consiglieri comunali e letto in aula, riunita in modalità ‘mista’ dopo sette mesi di sedute a distanza, questo pomeriggio dal vice sindaco Anna Scavuzzo. (MiaNews)

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni