Fuga in montagna? 10 regole da seguire da Primerent.

0
314

Con il calo repentino delle temperature e le ormai vicinissime vacanze natalizie, Primerent, leader nel settore del noleggio a breve e medio termine di auto di alta gamma, fornisce il vademecum pre-partenza per organizzare il proprio viaggio in montagna nel modo migliore. Spostarsi in macchina tra i tornanti innevati può essere complicato, per questo è necessario procurarsi il giusto equipaggiamento e procedere con gli opportuni accorgimenti al fine di evitare spiacevoli sorprese.

  1. Il carburante giusto – Le basse temperature non sono l’ideale per i motori diesel. Il consiglio di Primerent è quello di utilizzare il gasolio artico, che contiene un additivo adatto a scongiurare il pericolo di congelamento. Generalmente disponibile nei distributori nelle località di montagna e nelle zone più fredde, non va certamente sottovalutato in quanto a efficacia.
  2. Scelta dell’olio – Da non trascurare è sicuramente l’importanza dell’olio – sottolinea Primerent – per un viaggio dove le temperature sono rigide procuratevi un olio con viscosità vicino allo 0, molto fluido, studiato appositamente per resistere alle basse temperature. Tutte le auto di Primerent sono dotate di questa tipologia di olio per garantire massime performance di guida.
  3. Il porta sci – Per trasportare sci e snowboard è possibile scegliere tra 4 diverse alternative di porta sci: applicabile sulle barre, magnetico, con aggancio, e sulla ruota di sicurezza per vetture 4×4. Dopo aver scelto la soluzione più adatta alle vostre esigenze, montatela con cura, seguendo sempre attentamente le istruzioni per il montaggio; Primerent si occupa direttamente della dotazione porta-sci, evitando il montaggio al cliente.
  4. Pneumatici invernali – Tutte le auto della flotta Primerent sono equipaggiate con pneumatici invernali, che garantiscono un’aderenza perfetta con temperature fredde. Occhio ai simboli: la scritta M+S (“mud and snow”, ovvero fango e neve) sta a indicare che gli pneumatici sono stati progettati per garantire un controllo e una frenata maggiori su fango e neve rispetto a quelli estivi; questa scritta è riportata sia sugli all season che su quelli invernali. Il fiocco di neve all’interno di una montagna con tre cime, invece, indica che le gomme hanno superato specifici test di prestazioni minime richieste sulla neve; questo simbolo è riportato solo sui pneumatici invernali.

 

  1. Check up pre partenza – Se viaggiate con la vostra auto ricordate di controllare più volte che il porta sci sia fissato a dovere, prima di partire verificate ancora una volta la pressione delle gomme ed eventualmente regolatela a veicolo carico. Infine, non dimenticate di accertare che i fari funzionino e che nella vaschetta del lavavetri ci sia sufficiente acqua mischiata a liquido detergente o alcol. Se invece viaggiate con un’auto di Primerent, tranquilli, pensiamo a tutto noi!
  2. Come guidare in salita – Quando le condizioni climatiche sono avverse, trovarsi di fronte una salita innevata non è piacevole per nessuno. In queste situazioni Primerent raccomanda di essere molto cauti nei movimenti, di mantenere la corretta distanza di sicurezza dalle altre vetture ed evitare brusche frenate e sterzate improvvise, così da evitare il cosiddetto “effetto slittino”. Durante la salita scalate di marcia (prima o seconda) e accelerate di tanto in tanto per dare quel tocco di propulsione in più per avanzare, scongiurando il rischio di fermarvi.
  3. Come guidare in discesa – Anche quando si affronta una discesa innevata è necessario adottare la “regola della dolcezza”. Ricordate inoltre di evitare frenate frequenti. Procedete con marce basse e ricorrete all’uso del freno motore, che in questi casi è un grande alleato per diminuire l’andatura del mezzo, se un tornante vi obbliga a scalare la marcia.
  4. Come guidare sul ghiaccio – Il ghiaccio vivo rappresenta il pericolo maggiore per ogni guidatore. Sulle lastre occorre quindi procedere a passo d’uomo ed evitare qualsiasi frenata in loro corrispondenza. Può tuttavia anche capitare, magari in caso di nevicate, di accorgersi della presenza di strisce ghiacciate quando è ormai troppo tardi; la soluzione in questi casi è frenare prima di trovarcisi sopra.
  5. Salvaguardate la batteria della vettura – Quando la lasciate a lungo in sosta si può infatti verificare la cosiddetta solfatazione delle piastre: una degenerazione che contribuisce allo scaricamento della batteria. Per evitare che ciò accada, avviate l’auto con tutti i dispositivi come stereo, condizionatore e navigatore spenti: in questo modo, la carica viene data dall’alternatore mentre la batteria non viene sfruttata in maniera diretta. In fase di spegnimento lasciate invece la macchina accesa ancora per un po’, ma con tutta l’apparecchiatura spenta. Si tratta di una pratica che rilascia una leggera carica alla batteria, così da permettere un’accensione facilitata per la volta successiva.
  6. Pericolo ghiaccio: come difendere l’auto – Teli auto decongelanti, antighiaccio e antigelo sono senz’altro consigliati per impedire il congelamento quando lasciate la vettura in sosta. Di fatto, il gelo può comportare un incremento dei consumi di corrente da parte degli strumenti di bordo, tra cui lunotto termico e gruppi ottici. Dotatevi inoltre di un raschia-ghiaccio per il parabrezza e sollevate le spazzole dei tergicristalli quando parcheggiate, per evitare che queste vengano rovinate dal freddo e dalla neve.

Primerent, punto di riferimento in Italia e in Europa per il noleggio di auto esclusive, viene incontro alle esigenze dei suoi clienti, offrendo la possibilità di noleggiare la vettura più adatta per una tanto agognata settimana bianca. Un SUV è a questo proposito la soluzione migliore: spazioso, versatile e sicuro, garantisce comfort e tecnologia. Mercedes, BMW, Jaguar e Land Rover sono solo alcuni dei brand offerti dal leader dell’auto noleggio Primerent, che mette a disposizione il top di gamma per assicurare una vacanza indimenticabile.  

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here