Salone del Mobile, Pazzali (Fiera): edizione attrattiva per settore e città. Sala: setetimana più importante dell’anno per Milano. Fontana: superare criticità con innovazione e sostenibilità.

329

“Il Salone del Mobile è uno degli eventi più significativi che si svolgono a Milano e nel nostro Paese. Anche per questa edizione, dopo il successo del Super Salone dello scorso anno, che ha visto 60mila presenze in soli cinque giorni, abbiamo voluto contribuire fortemente alla sua realizzazione supportando Istituzioni, Fiera Milano e gli Organizzatori nella preparazione di un appuntamento che ancora una volta proietterà Milano e l’Italia fra le eccellenze internazionali”: lo afferma Enrico Pazzali, Presidente di Fondazione Fiera Milano in merito al Salone del Mobile, in programma nei padiglioni di Rho dal 7 al 12 giugno.

“Non possiamo non tenere conto di quanto sta accadendo a livello geo-politico – ha precisato Pazzali – ma sono sicuro che riusciremo, tutti insieme, a organizzare una manifestazione attrattiva per tutto il settore che coinvolgerà la città portando nelle sue strade visitatori e turisti”.”Dobbiamo adattarci a un momento storico difficile inviterei tutti ad andare un po’ al di là dell’idea che si riparte , è un momento un po’così, ma si va avanti”: così il sindaco Giuseppe Sala intervenendo questa mattina alla presentazione del Salone del Mobile, in programma dal 7 al 12 giugno alla Fiera di Rho.

“Tutte le volte che mi trovo in situazioni del genere” come la presentazione del Salone del Mobile “mi viene da pensare che c’è voglia di ripartenza. In realtà credo sia questione di adattarsi a dei tempi che sono difficili, anche sfortunati, per cui più che invocare una ripartenza bisogna vivere”, ha spiegato. Quindi “il mio messaggio a tutti gli operatori del Salone e a chi partecipa è di ringraziamento perché vedo un grande senso di responsabilità, anche in momenti difficili e sfortunati che ci sono. Detto ciò spero sia un’edizione importante e spero stimoli il turismo di cui Milano ha un bisogno estremo”.

Il Salone del Mobile, ha concluso il sindaco “è la settimana più importante dell’anno, lo è sempre stato e lo sarà, questo 60 esimo sarà il momento in cui ritroveremo coraggio e fiducia”.

Penso che mancheranno russi ed orientali, perché in questo momento è difficile viaggiare. Sono stato a Pechino, e la situazione è super tranquilla, ma il timore che hanno” legato alla pandemia “è grande. Credo bisognerà puntare sugli europei, sugli americani, e poi vedremo. L’importante è fare un’edizione del Fuori Salone viva, che si apra a tutti gli spazi possibili, per trovare in questo connubio tra Salone e Fuori Salone il giusto mix”, ha aggiunto il sindaco delle presenze per la prossima edizione del Salone del Mobile in programma dal 7 al 12 giugno alla Fiera di Rho.(MiaNews)

“Un momento che celebra la creatività e il genio lombardo. Un’eccezionale fotografia sul mondo del design. Il racconto di imprese che producono vere e proprie forme d’arte”. Così il presidente della Regione Lombardia, con un post su Facebook, nel giorno della conferenza stampa di presentazione del ‘Salone del Mobile 2022’, in programma dal 7 al 12 giugno.

“Nella consapevolezza che stiamo vivendo una fase storica per certi aspetti tristemente unica – prosegue il governatore – dobbiamo continuare a guardare all’innovazione e alla sostenibilità, elementi portanti del Salone del Mobile, come requisiti indispensabili per superare le criticità del presente e programmare un domani solido e responsabile”.  (LNews)