Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano

PUBLIC PROGRAM: GLI APPUNTAMENTI DELLA SETTIMANA

1 – 7 novembre

 

1° novembre

Apertura straordinaria
Lunedì 1° novembre Triennale Milano resterà aperta al pubblico dalle ore 11.00 alle ore 20.00 (ultimo ingresso alle ore 19.00). Sarà possibile visitare le mostre in corso e il Museo del Design Italiano.

 

  •  15.30 Laboratorio per bambini | Coppie di design
    Indicato per bambini dai 5 ai 10 anni
    Durata: 90’
    Prenotazioni: visiteguidate@triennale.org (specificando numero e età dei bambini partecipanti e numero degli adulti accompagnatori)
    Costo: 10 euro (bambino), 8,50 euro (adulto, massimo un adulto per bambino) – incluso biglietto per il Museo del Design Italiano. Biglietti presso la biglietteria di Triennale Milano.
    Un laboratorio dedicato ai più piccoli pensato per far interagire i bambini con il mondo del design. Dopo una visita al Museo del Design Italiano, caratterizzato da moltissimi oggetti di diversi colori e forme, i bambini sono invitati a partecipare a un gioco di memoria. Una versione rivisitata del classico gioco delle card da accoppiare, con un’attenzione particolare al mondo del progetto e con speciali e nuove regole.

 

3 novembre

 

  •  10.00 Triennale Radio Show
    Evento online
    Un nuovo appuntamento in collaborazione con Radio Raheem. Damiano Gullì, curatore del Public Program di Triennale, sarà in dialogo con Italo Lupi e Francesca Pellicciari, curatori della mostra dedicata a Saul Steinberg.
  • 18.30 Casa Albonico. Restauro, tutela e valorizzazione
    Prosegue la programmazione del Public Program legato alla mostra Carlo Mollino. Allusioni Iperformali, a cura di Marco Sammicheli, attualmente aperta in Triennale fino al 7 novembre 2021.
    Il quarto incontro ricostruisce l’eccezionale vicenda del recupero dei mobili di Casa Albonico da parte della Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Milano, il successivo acquisto da parte della Direzione generale Archeologia belle arti e paesaggio del Ministero e il lavoro di restauro e conservazione. Interverranno: Gabriele Neri, storico dell’architettura, che fornirà un inquadramento della vicenda di recupero degli arredi, e Rafaela Trevisan e Alessandra Vannini, del dipartimento Conservazione e Restauro di Triennale, che con Daniele Dutto, della ditta Dutto Fratelli, porteranno la loro testimonianza sul lavoro di restauro degli arredi. In conclusione la ricercatrice Laura Milan, autori della pubblicazione Carlo Mollino Designs (Quodlibet, 2020) svolgerà un approfondimento sugli arredi di Casa Albonico. L’incontro è moderato da Marco Sammicheli, Direttore del Museo del Design Italiano di Triennale.

 

4 novembre

 

  • 18.30 The Sweet Tomorrow | Revolutionary Roads
    Un nuovo incontro di The Sweet Tomorrow, ciclo dedicato ai temi della sostenibilità, un progetto di Elisa Sommaruga e Paolo Martini, imprenditori e curatori, promosso da Triennale Milano con il supporto di Intesa Sanpaolo. L’incontro vedrà protagonisti Federico Parolotto, Senior Partner – MIC Mobility in Chain, e Stefano Boeri, Presidente di Triennale Milano, in dialogo con Mikael Colville-Andersen, Urban Designer / Urban Mobility Expert, sui temi della mobilità urbana legati alla sostenibilità. Introduce: Paolo Martini, imprenditore e curatore.
  • 19.30 Teatro | Motus – Tutto Brucia
    Spettacolo a pagamento, per maggiori informazioni: triennale.org
    “Tutto brucia”, dice Cassandra nella versione de Le Troiane di Jean-Paul Sartre, nella sua premonizione dell’incendio di Troia. Una delle figure femminili più scomode della letteratura tragica, Cassandra, ispira il percorso di ricerca di Motus, iniziato prima della pandemia. La mitologia si intreccia con il presente: il destino della profetessa condannata a non essere mai creduta si rispecchia nella predizione della scienza. Così come la pandemia e il disastro climatico segnano la fine di un’epoca, Le Troiane iniziano con una fine: Ilio è già stata distrutta e le donne attendono il loro destino come bottino di guerra. Al centro della tragedia c’è il dolore della perdita, che apre interrogativi fortemente politici. Quali sono i corpi da piangere e quali no? Che forme prende il lutto? Le sepolture d’ufficio avvenute durante la pandemia acuiscono l’attualità di queste domande. Tutto Brucia è una performance di straordinaria potenza, colma di un furore dirompente.

 

5 novembre

 

  •  19.30 Teatro | Motus – Tutto Brucia
    Spettacolo a pagamento, per maggiori informazioni: triennale.org

  • 20.45 Le figure femminili nella tragedia
    In occasione dello spettacolo Tutto Brucia, sviluppato a partire da Le Troiane di Jean-Paul Sartre, un incontro tra Motus e Caterina Piccione, docente di Filosofia del teatro, Università Vita-Salute San Raffaele, per analizzare le figure femminili nella tragedia in un intreccio tra mitologia e presente.

 

6 novembre

 

  •  15.30 Laboratorio per bambini | Maschere e ghirigori parlanti
    Con il supporto di Comieco – Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica
    Indicato per bambini dai 6 ai 10 anni
    Durata: 90’
    Prenotazioni: visiteguidate@triennale.org (specificando numero e età dei bambini partecipanti e numero degli adulti accompagnatori)
    Costo: 12 euro (bambino), 10 euro (adulto, massimo un adulto per bambino) – incluso biglietto della mostra Saul Steinberg Milano New York.
    Biglietti presso la biglietteria di Triennale Milano
    “To do something with nothing” diceva Saul Steinberg. Partendo da questo pensiero verranno realizzate delle maschere sostenibili che lasciano scoperto solo il naso, a partire da carta, cartone e cartoncino di recupero portati da casa. I ghirigori daranno voce e carattere alle maschere, senza l’uso di lettere o parole, per una speciale messa in scena finale.
  •  19.30 Teatro | Motus – Tutto Brucia
    Spettacolo a pagamento, per maggiori informazioni: triennale.org

 

7 novembre

 

  •  15.30 Laboratorio per bambini | Il paesaggio come esperienza
    Indicato per bambini dai 6 ai 10 anni
    Durata: 90’
    Prenotazioni: visiteguidate@triennale.org (specificando numero e età dei bambini partecipanti e numero degli adulti accompagnatori)
    Costo: 12 euro (bambino), 10 euro (adulto, massimo un adulto per bambino) – incluso biglietto della mostra Raymond Depardon. La vita moderna.
    Biglietti presso la biglietteria di Triennale Milano
    Con questo laboratorio creativo, i bambini potranno esplorare l’importanza della relazione con l’ambiente, sia rurale che urbano, traendo ispirazione dalle fotografie e dai film del fotografo e cineasta francese Raymond Depardon. Dopo una visita della mostra La vita moderna, che permetterà di scoprire molteplici luoghi attraverso lo sguardo umanista di Depardon, i bambini sono invitati a creare il loro proprio paesaggio e a raccontarne la storia. Un’attività che stimolerà la creatività, la conoscenza del mondo e la condivisione di esperienze tra i partecipanti.

Informazioni
Tutti gli appuntamenti (salvo diversamente specificato) sono ad ingresso libero. Non è necessaria la prenotazione, salvo che per le attività dedicate a famiglie e bambini.

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni