Assomusica presenta cClep! l primo progetto europeo per la certificazione di figure professionali nella filiera della musica dal vivo.

0
728

Si è svolto ieri, nell’ambito della seconda edizione della Milano Music Week, il primo grande appuntamento di Assomusica al Linecheck Music Meeting and Festival. Alla presenza di operatori professionali, addetti ai lavori e appassionati è stato presentato cCLEP!(Certified Competences for Live Events Professionals), un progetto ERASMUS+, finanziato dalla Comunità Europea e promosso dall’Associazione in collaborazione con PATOU International (FR), l’istituto di formazione EPRALIMA (PT), un ente certificatore come PLASA (UK), tra i più importanti a livello internazionale, Meso (GR) e Regione Emilia Romagna (IT).

In una generale situazione in cui l’industria dell’intrattenimento soffre la mancanza di un approccio sistematico all’identificazione e alla formazione delle figure professionali, scopo principale del progetto cCLEP! è quello di ottenere il riconoscimento ufficiale e la convalida di qualifiche, abilità e competenze in riferimento alle professioni del settore degli eventi musicali dal vivo. Si tratta della terza iniziativa a livello europeo di Assomusica e la prima dedicata a questo particolare settore.

L’Associazione di Organizzatori e Produttori Italiani di Spettacoli Musicali dal Vivo – che ogni giorno si trova ad affrontare sul campo numerose problematiche legate all’inquadramento e al riconoscimento dei lavoratori della filiera, è riuscita pertanto a creare un team di lavoro eclettico, composto da professionisti della formazione, certificatori ed esperti. Una rete eterogenea unita dall’obiettivo di creare un percorso uniforme e un’unica tabella di competenze che possa essere applicata a livello europeo.

 

All’incontro, tenutosi ieri nella SALA C presso Milano BASE, per raccontare la genesi e lo sviluppo di questa importante iniziativa sono così intervenuti Paolo De Biasi (Presidente Vicario Assomusica e responsabile del progetto), Alberto Artese (Responsabile Assomusica Sicurezza sul Lavoro, Formazione Professionale, Agibilità, Ordine Pubblico), Rossana Rinaldi (per la Regione Emilia Romagna), Omero Marongiu (Academic director PATOU), Deolinda Silva (EPRALIMA) e Nicky Greet (PLASA).

 

«Ci aspettiamo che cCLEP! diventi una sorta di linea guida nella formazione legata ai lavoratori del settore», dichiara Paolo De Biasi. «Grazie alla collaborazione della regione Emilia Romagna, la prima e più lungimirante tra tutte nel dedicarsi a questo specifico settore, per la prima volta in Italia si è concretizzato il riconoscimento e la certificazione di figure professionali appartenenti alla filiera della musica dal vivo».

 

 

Il progetto, nelle parole di Alberto Artese, è rivolto a tutti i lavoratori appartenenti al settore della musica dal vivo, ma punta nello specifico ad inquadrare tre figure professionali: Rigger (Tecnico Lavorazioni in Quota), Scaffolder (Tecnico specializzato nel montaggio di strutture temporanee) e uno dei profili più decisivi dal punto di vista dirigenziale, quello di Production Manager (Tecnico Organizzatore Eventi).

 

«In quanto tale cCLEP! può dare spunti utili per creare nuove figure professionali e per aggiornare quelle che già abbiamo», aggiunge Rossana Rinaldi, Funzionario del Servizio di Programmazione delle Politiche dell’Istruzione, della Formazione e del Lavoro per la regione Emilia Romagna, la prima a sensibilizzarsi sul tema, candidandosi come vero e proprio punto di riferimento in materia.

 

Partito nel novembre 2017, il progetto si concluderà a novembre 2019 con un nuovo meeting, questa volta a Roma. In questo periodo di tempo saranno realizzati numerosi documenti volti alla divulgazione dei risultati del progetto, accompagnati da una cospicua attività di diffusione e confronto pubblici, attraverso workshop e tavole rotonde che coinvolgano tutte le componenti pubbliche e private dell’industria internazionale e dell’intrattenimento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here