Inter, subito poker con il Lecce, a segno anche Lukaku, Conte non si esalta.

0
432
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

L’Inter ha battuto il Lecce (2-0) nel posticipo della prima giornata di serie A, giocato a Milano.

I nerazzurri guidati per la prima volta da Antonio Conte in campionato, davanti a 65mila spettatori, sono andati in vantaggio con Brozovic al 21′ e solo tre minuti dopo Sensi ha raddoppiato con una bella azione personale.

Nella ripresa, al 15′, l’acclamatissimo Lukaku ha siglato il 3-0, riprendendo una respinta del portiere pugliese su tiro dal limite di Lautaro Martinez.

Il Lecce è rimasto in dieci alla mezz’ora per l’espulsione di Farias: rosso diretto per fallo su Barella.

Entrambi erano entrati da pochissimo. Al 39′ la rete del poker, su tiro da lontano di Candeva.

”C’è stata una scintilla, ma ora dobbiamo diventare dinamite”. E’ la speranza di Antonio Conte dopo la vittoria per 4-0 contro il Lecce. ”Siamo partiti bene – rimarca l’allenatore dell’Inter a Dazn – con la giusta intensità e voglia, rispettando un’idea. Poi sul 2-0 i ragazzi non mi sono piaciuti per nulla. Troppo rilassati, abbiamo perso intensità nella pressione”. Conte fa i complimenti a Lukaku, autore del gol del 3-0 al debutto: ”Lukaku è entrato nel mondo Inter nel migliore dei modi, con grande umiltà. E’ un gigante buono, un gigante col sorriso. E’ pronto a lavorare per la squadra. Ma non solo Romelu, anche Lautaro ha giocato benissimo”. (ANSA)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here