Inter, che derby, rimonta e aggancio alla Juve. Il Milan dura solo un tempo.

0
187

L’Inter ha battuto il Milan 4-2 nel posticipo della 23/a giornata. Con i tre punti conquistati questa sera i nerazzurri agganciano la Juventus in testa alla classifica. Primo tempo ad appannaggio dei rossoneri che vanno in vantaggio con Rebic e poi raddoppiano con un gol di Zlatan Ibrahimovic. Nella ripresa l’Inter ribalta la partita nel giro di una manciata di minuti: Brozovic prima e Vecino poi la pareggiamo, poi arriva il gol del sorpasso di De Vrji. Nel finale arriva il gol del 4-2 di Lukaku che chiude definitivamente la partita.

Un bacio alla maglia a sigillo del 4-2 segnato nei minuti di recupero del derby: Romelu Lukaku festeggia così il gol, nel tripudio di San Siro, con l’Inter che aggancia la Juventus in testa alla classifica. Si abbracciano Oriali e Conte in panchina, festeggia e grida il presidente Steven Zhang in tribuna. Lautaro Martinez gioisce, da squalificato, al fianco della fidanzata. E al fischio finale tutta la squadra esulta, salta e va a festeggiare sotto la Curva Nord.

L’Inter ribalta il derby e sogna lo scudetto in una notte da ricordare per gli oltre 75 mila tifosi nerazzurri al Meazza.

L’uscita della squadra viene accompagnata dal coro “chi non salta rossonero è” e questa Inter crede sempre più nello scudetto, approfittando del passo falso della Juventus col Verona.

“Scudetto? È ancora presto, ma possiamo sognare. Adesso dovremo affrontare partite importanti, dopo questo ciclo potremo saperne di più. Serve pazienza e tempo”. Antonio Conte, tecnico dell’Inter, commenta a Sky la vittoria nel derby contro il Milan. “È stata una notte speciale.Dopo il primo tempo c’era il rischio imbarcata, resistere ai colpi significa che ti stai preparando per crescere e per fare qualcosa di buono”.

“Sono arrabbiato coi miei giocatori, abbiamo fatto una delle migliori prestazioni ma sono state troppe le nostre disattenzioni sui primi due gol, serviva più attenzione”. Il tecnico del Milan Stefano Pioli commenta così a Sky la sconfitta nel derby contro l’Inter. “Abbiamo giocato bene, anche il doppio vantaggio nel primo tempo è stato forse poco. Poi ci sono stati due episodi in cui dovevamo fare meglio e stare più attenti, perché poi le partite cambiano anche sotto il punto di vista mentale. Serviva più attenzione, abbiamo messo sotto un avversario che aveva 19 punti in più ma non si è visto, è stato un peccato perché così si penalizza una prestazione importante”.

”Difficile spiegare questo derby. Il primo tempo è stato quasi perfetto, il secondo tutto il contrario. Ci siamo detti di stare attenti ai primi quindici minuti della ripresa, abbiamo preso invece due gol e poi è andato tutto contro”: è l’analisi amara di Zlatan Ibrahimovic dopo la sconfitta 4-2 del Milan a San Siro. ”Abbiamo preso il primo gol e da lì abbiamo perso fiducia – spiega l’attaccante – e abbiamo giocato senza crederci. Non abbiamo fatto più pressing. Dopo il 2-2 è caduto tutto. Ovviamente quando perdi è difficile, poi soprattutto in un derby così. Serve esperienza in queste partite, quando vinci 2-0 devi saperla gestire. Inter? Nel secondo tempo hanno dimostrato perché sono al secondo posto” (ANSA).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here