Violenze sessuali su allieve, arrestato presidente maneggio Pioltello.

894
I vigili del fuoco e la polizia intervengono in un palazzo di Milano dove un operaio è morto e un altro è ricoverato in gravissime condizioni dopo essere precipitati all'interno del vano ascensore mentre installavano la cabina, 11 febbraio 2022. L'incidente è avvenuto in uno stabile in viale Monza 2 pochi minuti prima delle 14. I due lavoratori sono caduti da un'altezza di circa 20 metri mentre stavano montando un ascensore. L'operaio di 55 anni è morto sul colpo mentre il collega di 26 è stato trasferito all'ospedale Niguarda. ANSA/ MOURAD BALTI TOUATI

La Polizia di Stato di Milano, al termine di un’attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica di Milano, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di un italiano di 71 anni ritenuto responsabile di violenze sessuali ai danni di alcune allievi minorenni del centro di equitazione di cui è presidente. Le indagini svolte dagli agenti del Commissariato Monforte Vittoria, spiega la polizia, hanno evidenziato come l’uomo, approfittando del proprio ruolo e con abuso di autorità, si sarebbe reso responsabile di baci e palpeggiamenti nei confronti delle allieve.

In particolare, in una circostanza, avrebbe costretto una ragazza minorenne ad atti sessuali.

Il 71enne fermato presso il maneggio della “Cascina Saresina” a Pioltello (MI), è stato altresì indagato per i reati di detenzione abusiva di armi e detenzione di armi clandestine in quanto, nel corso della perquisizione, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato, in pertinenze di sua proprietà e presso un domicilio fuori regione, 5 armi e numerose munizioni non regolarmente detenute e/o denunciate.(MiaNews)