Salvini a 360°: Vaccini, modello Lombardia-Bertolaso. Abbiamo accolto appello di Mattarella. Su immigrazione regole europee. Comunali, presto torneremo a parlarne, centrodestra unito alle amministrative.

0
378
League party leader Matteo Salvini talks during a press conference after meeting with premier-designate Mario Draghi at the Lower House in Rome, Italy, 06 February 2021. Designated prime minister Draghi is holding a second day of consultations with Italian parties for the formation of a new government after the previous coalition collapsed. ANSA/ROBERTO MONALDO/LaPresse / POOL
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

“C’è un modello lombardo che è il più avanzato dal punto di vista della messa in sicurezza della popolazione, delle vaccinazioni. Proporremo al professor Draghi il modello Bertolaso”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini nel corso di una conferenza stampa di questa mattina in piazza Città di Lombardia.

“L’obiettivo è quello di mettere in sicurezza entro marzo tutta la popolazione anziana residente in Lombardia, stiamo parlando di 700 mila over 80, entro giugno se arrivano i vaccini promessi tutta la popolazione a rischio. La salute sia la priorità per tutta Italia e quindi avere l’Italia in sicurezza e salute entro l’estate sarebbe fondamentale”, ha detto Matteo Salvini leader della Lega nel corso della conferenza stampa di questa mattina in piazza Città di Lombardia, dopo aver incontrato poco prima Guido Bertolaso.

“L’obiettivo” del centrodestra è “di presentarsi unito a tutte le elezioni amministrative. Il centrodestra governa in 14 Regioni su 20 e l’obiettivo è di presentarci uniti a tutte le amministrative”.

“Uniti”, i partiti di centrodestra, “a tutte le amministrative che ci saranno in più di mille comuni in primavera da Roma a Milano. Quella che nascerà a livello nazionale se nascerà, perché vedo che altri fanno i capricci, mettono veti e hanno dubbi, non sarà una squadra ripetibile a livello locale, comunale e regionale. Bisogna fare bene e in fretta alcune cose e poi una volta messo in sicurezza il Paese tornare a competere”, ha aggiunto il leader della Lega Matteo Salvini.

“Continuo a ritenere Roberto Rasia un’ottima persona, un ottimo professionista, un milanese di adozione come tanti altri, con le idee chiare sulla città. Immagino che intuiate che in questi giorni il mio tempo lo stia dedicando a qualcosa che va da Bolzano a Lampedusa, ovviamente da milanese mi sta a cuore la mia città. Conto che torneremo a parlare la settimana prossima”.

“Abbiamo già sottoposto al professor Draghi il tema delle riaperture dei ristoranti fino alle 22. Non si capisce perché bar e ristoranti possano rimanere aperti a pranzo e non a cena. Sono inspiegabili i silenzi del Governo”.

Con il destino dell’Italia in ballo non stiamo facendo riunioni per decidere il sindaco di Gallarate, che ‘tra parentesi’ è già deciso perché è il sindaco uscente della Lega”, ha aggiunto il leader della Lega Matteo Salvini rispondendo ai cronisti in merito alle tempistiche sulla scelta delle candidature del centrodestra alle amministrative di Milano e delle altre città italiane.

“Io non sono contrario all’Europa, cosa vuol dire essere contrari all’Europa, ma se qualche potere forte dell’Europa aiuta l’Europa e l’Italia a curarsi, evviva. Io sono per l’adozione del codice degli appalti europeo, io domani mattina azzererei il codice di appalti italiano che è una bufala, è una sola, e lo sostuituirei con la normativa sugli appalti europea. Quindi se c’è qualcosa che arriva dall’Europa perché no”.

“Oltre alla salute altro tema centrale saranno lavoro, tasse e fisco. Sto ascoltando tutte le categorie produttive ed entro domani conto di sentire Confindustria, Confcommercio, gli ordini professionali, consulenti del lavoro, Coldiretti e Confagricoltura per portare al tavolo le proposte dell’Italia che produce. Una su tutte: una pace fiscale, un taglio Irpef soprattutto per i lavori autonomi che hanno sofferto più di altri. Quindi salute e lavoro. Di altro al tavolo con il professor Draghi non parleremo”. “Sicuramente andrà approfondito il tema delle opere pubbliche. Abbiamo detto al professor Draghi siamo per riaprire cantieri ovunque. Se altri sono per i blocchi o per lo stop starà al professor Draghi trovare la sintesi”, ha poi aggiunto.

“Sul tema immigrazione proporremo l’adozione della legislazione europea. A noi va bene che l’immigrazione in Italia sia trattata come è trattata in Francia e in Germania, con le stesse regole. Bisogna coinvolgere l’Europa in quello che non è un problema solo italiano”: lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini nel corso della conferenza stampa di questa mattina in piazza Città di Lombardia.

“Abbiamo accolto l’appello del Presidente della Repubblica ha chiesto alla politica di fare un passo in avanti, di non mettere veti, di non fare capricci, di non litigare prima ancora di cominciare e mettersi a disposizione con le proprie idee. Se c’è un’idea di Italia con meno tasse, meno burocrazia e più salute noi ci siamo senza mettere veti in casa di altri perché mi sembrerebbe poco rispettoso del professor Draghi”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini questa mattina nel corso della conferenza stampa in piazza Città di Lombardia. (MiaNews)

 

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here