Operaio morto schiacciato da macchinario

0
212
Una veduta esterna della ditta di Ca' Emo, specializzata nello smaltimento di rifiuti speciali, dove sono morti tre operai a causa delle inalazioni di acido solforico causato dallo scoppio di una cisterna, Rovigo, 22 settembre 2014. ANSA/ CARLO CRAVIANI

Un operaio di 60 anni, di Gallarate (Varese), è morto questa mattina dopo essere rimasto schiacciato da un macchinario all’interno di un’azienda di autotrasporti a Magnago (Milano).
A quanto si è appreso il 60enne stava lavorando su un macchinario sollevatore quando, per cause ancora da chiarire, è rimasto incastrato con la testa.
Immediato l’intervento dei colleghi che hanno bloccato la macchina e chiamato i soccorsi, ma per lui non c’è stato nulla da fare. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118, i carabinieri, i vigili del fuoco e gli ispettori dell’Asl che si stanno occupando dei rilievi di rito.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here