Elezioni, Massimo Romagnoli del Movimento per le Libertà è candidato alla Camera nella Circoscrizione Estero-Europa: porto la voce degli italiani all’estero come me.

497

Tra le circoscrizioni elettorali in cui vengono divisi i seggi che comporranno il prossimo Parlamento c’è anche quella riservata ai cittadini italiani residenti all’estero.

Alla Camera dei Deputati per la circoscrizione Estero-Europa è candidato come capolista per il Movimento delle Libertà Massimo Romagnoli.

Di origini siciliane, 51 anni, Massimo Romagnoli è padre di 3 figli, lavora come  imprenditore nel campo dei fondi europei ma soprattutto emigrato all’estero dal 1989.

Può vantare un’esperienza ventennale al servizio della comunità italiana in Europa che
chiede di essere adeguatamente rappresentata, seppur lontana dall’Italia, e di vedere soddisfatte le proprie istanze economiche, sociali e culturali, ed è da questa esperienza che nasce la volontà di mettersi al servizio degli italiani all’estero come Parlamentare della Repubblica.

Massimo Romagnoli è il fondatore del Movimento delle Libertà, un movimento politico di cittadini italiani residenti in Europa che si colloca nell’area di centrodestra, e presenta una proposta programmatica quinquennale che verte principalmente su agevolazioni fiscali, fruibilità dei servizi consolari, formazione dei giovani e internazionalizzazione delle imprese italiane all’estero.

Il voto all’estero per il Movimento delle Libertà conta per impedire la rielezione di quei partiti
tradizionali che in tanti anni non hanno ottenuto alcun risultato per le nostre comunità oltre confine ed invertire la tendenza al disimpegno e al progressivo allontanamento dalla politica.

Massimo Romagnoli dunque si propone di diventare portavoce della comunità degli
Italiani che risiedono, vivono e lavorano in Europa chiedendo loro di credere e partecipare alla costruzione di questo progetto politico che possa restituire la fiducia nelle Istituzioni e l’orgoglio di essere Italiani.