Si rafforza la collaborazione tra Assolombarda e Polizia Postale a tutela della cybersicurezza delle imprese.

Si rafforza la collaborazione tra Assolombarda e la Polizia Postale. Oggi, infatti, alla presenza di Giuseppe Petronzi, Questore di Milano, Alessandro Scarabelli, Direttore Generale di Assolombarda, e Tiziana Liguori, dirigente del Centro Operativo per la Sicurezza Cibernetica, hanno siglato un protocollo d’intesa volto a potenziare la cybersicurezza delle imprese.

L’accordo, in continuità con quanto già sottoscritto tra le parti nel 2017, ha come obiettivo una sempre maggiore prevenzione degli attacchi informatici e delle frodi online attraverso una diffusione più capillare della sicurezza informatica.  Uno scopo raggiungibile grazie al rafforzamento delle iniziative di Assolombarda sui temi della preparazione, della prevenzione e del contrasto alle minacce, aumentando nel contempo, tra gli imprenditori, la consapevolezza del rischio cibernetico, della centralità della sicurezza delle infrastrutture nei processi aziendali, del contrasto ai crimini informatici.

La tutela della continuità dei processi aziendali, la sicurezza dei dati e il contrasto ai crimini informatici continuano a essere una delle priorità di Assolombarda, in un’ottica di sempre più stretta collaborazione con la pubblica autorità e in supporto alla rete nazionale per la Sicurezza informatica – ha detto Alessandro Scarabelli, Direttore Generale di Assolombarda. Negli ultimi anni gli attacchi informatici perpetrati a danno delle aziende registrano un preoccupante e significativo aumento, sia per ciò che riguarda il numero che la gravità.  Nel 2022 sono stati 2.185 gli eventi di sicurezza informatica che hanno visto coinvolte le aziende dei territori di Milano, Monza Brianza, Lodi e Pavia. Il nostro compito è quello di sensibilizzare e supportare le nostre aziende nella messa in sicurezza del loro patrimonio digitale, con un impegno costante. Mi fa piacere, però, ricordare che, tra le nostre imprese, la sensibilità su questo tema, non solo di quelle che per loro natura risultano essere più digitali, è sempre più molto elevata”.

La collaborazione in atto tra la Polizia Postale ed Assolombarda ha già prodotto efficaci risultati nell’ambito della prevenzione e del contrasto degli attacchi informatici. Il rinnovo del Protocollo d’intesa rinsalda questo modello di collaborazione tra pubblico e privato, puntando fortemente su una maggiore capacità di resilienza delle imprese da realizzare sia attraverso un continuo scambio informativo, sia attraverso momenti di formazione volti ad aumentare la consapevolezza del rischio cibernetico” – ha dichiarato Tiziana Liguori, Dirigente del C.O.S.C. per la Lombardia.

L’accordo raggiunto tra le parti, volto alla prevenzione e alla repressione dei crimini informatici, è ispirato al principio di sicurezza partecipata, nella collaborazione sempre più stretta tra ambito pubblico e privato e nell’intento di assicurare una transizione digitale responsabile, matura, sicura. Negli ultimi anni, la sinergia, oltre a fornire alle aziende di Assolombarda un supporto costante, grazie anche a un canale preferenziale, garantito, in occasione di eventi avversi, ha portato alla creazione della piattaforma “Cyber Security Alliance” che conta oltre 120 referenti sul tema sicurezza di altrettante aziende, i quali ricevono, dalla polizia postale, informazioni tempestive e un aggiornamento costante sulle minacce e sugli incidenti di sicurezza.

Nell’accordo è centrale, oltre che l’elemento preventivo e repressivo affidato alla Polizia Postale, il tema della protezione delle infrastrutture informatiche attraverso standard condivisi e un forte investimento sulle competenze. In tale contesto, Assolombarda gioca un ruolo fondamentale per procedere alla capillare diffusione sul territorio lombardo di best practices per sensibilizzare le imprese sui rischi del cybercrime, con ricadute positive anche sulla sicurezza delle operazioni online dei cittadini.

Il piano di collaborazione tra le parti si sviluppa dunque su queste direttrici: la condivisione e l’analisi di informazioni per prevenire e contrastare attacchi o danneggiamenti alle infrastrutture informatiche delle Aziende associate ad Assolombarda; la segnalazione di emergenze relative a vulnerabilità, minacce ed incidenti sulle reti pubbliche; l’identificazione e la successiva repressione dell’origine degli attacchi che abbiano come destinazione le infrastrutture tecnologiche delle imprese; la condivisione di una cultura della sicurezza condivisa che passa da sensibilizzazione, formazione e competenze.