Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano

Sono aperte dal 1° settembre le iscrizioni gratuite agli eventi, alle presentazioni
e agli appuntamenti di Una Ghirlanda di Libri, seconda edizione della manifestazione ideata e organizzata da
Associazione LeGhirlande. Quest’anno anche le Istituzioni comunali e regionali sono al suo fianco a conferma dell’importanza che la manifestazione ha assunto per l’intero territorio del nord Milano.

Importanti novità, nuovi progetti, grandi ospiti, appuntamenti culturali legati alla scrittura e alla lettura, cerimonie di premiazione attendono coloro che visiteranno Una Ghirlanda di Libri 2021, la Fiera del libro che per la seconda volta si svolge all’interno delle magnifiche sale di Villa Casati Stampa di Soncino, già sede della San Paolo Edizioni, e di quelle di Villa Ghirlanda Silva.

I numeri della seconda edizione confermano l’interesse generale verso una manifestazione che è stata di fatto una vera e propria scommessa: portare su un territorio, spesso trascurato e oscurato dalla grande città, un evento che coinvolga tutti, liberi cittadini, attività produttive, istituzioni e ovviamente i veri protagonisti del libero pensiero, i libri, gli autori e le case editrici indipendenti. I numeri, dicevamo, hanno ampiamente superato le aspettative: 45 espositori, 33 appuntamenti, 42 titoli presentati, 15 importanti ospiti, 5 eventi, 2 concorsi (quello letterario e quello fotografico) e un premio di merito, 2 mostre di cui una dedicata ad Alda Merini nel novantesimo della sua nascita, 19 sponsor e ben 42 sostenitori, 9 media partner, il patrocinio della Regione Lombardia, 4 comuni coinvolti nel sostegno della manifestazione e altri 7 enti coinvolti a vario titolo.

Quanto sopra ha permesso alla manifestazione di crescere e oggi garantire visibilità a tutto il territorio di Cinisello Balsamo e dei suoi dintorni, donando un po’ di leggerezza e sollievo, riaffermando, se ce ne fosse bisogno, la centralità della cultura, della lettura e del pensiero nella vita dell’uomo, della sua crescita intellettuale ed emotiva.

Un’altra novità di quest’anno è il contributo volontario di alcuni cittadini di Cinisello Balsamo e dell’hinterland che si presteranno ad aiutare l’associazione per la buona riuscita della manifestazione. Accanto a loro, anche l’Associazione degli Alpini di Cinisello Balsamo.

A latere tante altre iniziative colorano e completano una due giorni che regaleranno a chiunque venga a Cinisello Balsamo giornate di svago e intrattenimento. Il 26 settembre 2021, infatti si inaugura la diciannovesima edizione di Ville Aperte in Brianza, progetto gestito e coordinato dalla Provincia di Monza e Brianza, al quale aderiscono Villa Ghirlanda Silva e Villa Casati Stampa di Soncino: per l’occasione, le ville si apriranno al pubblico e si mostreranno in tutto il loro splendore. La sera di sabato 25 settembre si svolgerà anche La Notte Bianca di Cinisello Balsamo, serata all’insegna dell’intrattenimento e proposte di svago in tutto il comune, con i negozi aperti fino a mezzanotte.

I “Big” a Una Ghirlanda di Libri 2021

Ma torniamo alla Fiera del Libro. I “Big” che partecipano a quest’edizione sapranno regalare momenti di vero approfondimento e riflessione: sabato 25 settembre la giornata è caratterizzata dalla tavola rotonda dal titolo “Il Giallo e il Noir, tra realtà e finzione. Letteratura e crimine”, ideata e condotta da Laura Marinaro, giornalista di cronaca e scrittrice; un fil rouge che collega le grandi storie raccontate e i grandi personaggi dei gialli italiani più noti e rappresentati sul grande e piccolo schermo, alla realtà della cronaca che spesso supera la fantasia. Ecco gli autori e gli esperti che intervengono: Roberta Bruzzone (Psicologa Forense, Criminologa Investigativa ed esperta in Criminalistica applicata all’Analisi della scena del crimine); Fabrizio Carcano (scrittore e giornalista) che con i suoi racconti incentrati su Milano e i suoi misteri ha raggiunto un notevole successo; Gabriella Genisi, autrice di spicco e creatrice del personaggio di Lolita Lobosco, protagonista dei suoi gialli più famosi; Gaetano Savatteri (giornalista e scrittore) il “papà” della serie tv Màkari; Maurizio De Giovanni, autore dei libri da cui sono state tratte le serie tv I Bastardi di Pizzofalcone, Mina Settembre e Il Commissario Ricciardi. Ad approfondire i temi sono stati chiamati, oltre alla Dr.ssa Bruzzone, consulenti e giornalisti di cronaca come Fabio Sanvitale (esperto di cold case e Presidente di Nerocrime), Rosa Teruzzi, giornalista, scrittrice e conduttrice televisiva, esperta di cronaca nera, membro del cast di Quinta colonna e caporedattrice della trasmissione Quarto grado, e infine Andrea Cotti, sceneggiatore, editor, scrittore di romanzi per ragazzi, autore radiofonico e televisivo che ha adattato crime fiction di successo tra cui la serie de L’ispettore Coliandro.

Sempre sabato, dalle 15,30 alle 16,20 nella sala Rossa di Villa Casati Stampa di Soncino, Aldo Colonnello (intellettuale che si occupa soprattutto d’arte) presenta il suo libro “Alda Merini. La Poetessa dei Navigli”, intenso lavoro che tratteggia la complessa figura della poetessa attraverso i ricordi della loro profonda amicizia, seppur breve e tardiva, che diede vita a un sodalizio affettivo e culturale destinato a durare per sempre. Ne scaturisce un ritratto vero, lontano da molti luoghi comuni, un tributo sincero, un atto d’amore verso una delle voci più influenti della letteratura milanese e italiana contemporanea.

Il pomeriggio di domenica 26 settembre vede l’alternarsi di altri tre Big della letteratura nostrana: alle 15 Daniele Dallera (direttore del settore sport del Corriere della Sera) intervista Beppe Severgnini, editorialista, autore di ben 18 libri, intellettuale e vicedirettore del Corriere della Sera.

Alle 16,30 è la volta di Andrea Vitali che presenta il suo ultimo lavoro “Un bello scherzo”, una nuova avventura per l’ispettore Maccadò. Andrea Vitali, oltre a essere un rinomato scrittore, esercita la professione di medico di base nel suo paese natale, in cui vive con moglie e figlio.

Infine, alle 17,30 è la volta di Laura Campanello, giornalista e scrittrice, che presenta “Ricominciare”, in cui accompagna il lettore nel processo della rinascita, nell’avventura di “rimettersi al mondo”, magari più volte nell’arco di un’esistenza, adottando un nuovo e differente approccio. Grazie a riflessioni, storie, domande, consigli pratici ed esercizi, gli permette di capire quali sono i messaggi che la sua  anima gli invia quotidianamente e imparerà a non ignorarli, soprattutto quando hanno a che fare con le sue inclinazioni più profonde, la sua vocazione per poter sbocciare al meglio.

Sabato 25 settembre alle 20,30, questa volta a Villa Ghirlanda nella Sala Paesaggi, Ezio Meroni, un vero cinisellese doc, presenta il suo Angela. Una storia d’amore nella guerra partigiana, il romanzo d’amore ambientato nella guerra di Liberazione che ha ispirato Zucchero nella creazione di Don’t cry Angelina, uno dei sei nuovi brani contenuti nel suo ultimo album D.O.C. Deluxe Edition.

Ma gli incontri con gli autori non finiscono qui: nelle altre due sale della villa, sabato e domenica si alterneranno numerose presentazioni di autori e lavori degli espositori che partecipano alla fiera e il visitatore si troverà al centro di mille nuove storie e mille nuovi viaggi, in un crescendo continuo di sollecitazioni positive e incredibili voli della fantasia. Tra romanzi e saggi, sarà spettatore di come la lettura può avvicinare gli uni agli altri.

I Sostenitori di Una Ghirlanda di Libri 2021

La seconda edizione di Una Ghirlanda di Libri – Fiera dell’Editoria Indipendente è patrocinata dalla Regione Lombardia, dal Comune di Cinisello Balsamo, dal Comune di Bresso, da quello di Cusano Milanino (assessorato alla Cultura), da quello di Senago. Inoltre gode del supporto di Società San Paolo (proprietaria di Villa Casati Stampa), ReGiS (Rete dei Giardini Storici), del Centro Culturale IlPertini e il CSBNO (Culture Socialità Biblioteche Network Operativo).

La Fiera rinnova la partnership con Associazione Qulture di Carrara con la quale realizza ogni anno il Premio Letterario Qulture ti Pubblica @Una Ghirlanda di Libri. Inoltre si fregia della nuova collaborazione con Opus Personae (associazione culturale di Sesto San Giovanni) e A.N.A Gruppo di Cinisello Balsamo che supporterà la manifestazione con la presenza dei suoi rappresentanti.

Preziose anche le collaborazioni e le partnership con i più importanti media locali: LaCittà, storico settimanale del comune lombardo, Il Gazzettino Metropolitano, Metropolis, Milano WeekEnd, Il Punto Notizie, RadioVivaFM, Il Sapore del Sapere, ArtShapes e la new entry NTN Nuova TV Nazionale.

La seconda edizione ha inoltre ottenuto il sostegno di GreenSharp (che attribuisce anche il Premio di Merito “Stefano Minucciani”), il Consorzio CoCEC (UniAbita, Cooperativa La Nostra Casa e Cooperativa edificatrice Diaz), San Benedetto, Yellow Taxi Multiservice Srl (Radiotaxi 026969), Il Gigante (Centro LaFontana), MIAR Srl, Germo Spa, Architetto Rocco Papillo, Cesarano Ciro Srl, Farmacia Risorgimento, Prima Sas (Centrocasa di Via Garibaldi), Osteria Barbagianni, Autoscuola Ricci, FotoStudio Brambillasca, T.Assiprogetti Snc, Linea Verde, Miami Ristoro.

Inoltre, l’Associazione LeGhirlande può contare anche su una numerosa “truppa” di Soci sostenitori che con il loro contributo permettono la realizzazione della manifestazione: L’Alveare (bresso), Antonietta Anna Antonacci, Aurel Caffè – Store 1966, Avv. Valentina Stea, Bioenergy, Bottega del Gelato, Caffè degli artisti, Caleffi Abbigliamento, Cpiace Ristorante, Clinica Veterinaria Cinisello, Dr.ssa Federica Trentin, Dr.ssa Francesca Sirianni, Gioielleria Magni, Gutenberg, Hempanda, I Lav You lavanderie self service, Il Girasole, Il Melograno di Antonio, Kuma Motors, L’edicola, L’Equa Servizi, La Casa del fiore, La Radice Erboristeria, Le Borse di Patrizia, Libri di Pensieri, MagoJet, Maidiremai Abbigliamento, Ola Loca Viaggi, Original Marines Cinisello, Panificio Colombo, Panificio Goffi, Pasticceria Domenica, Pollomio, RECLICK.IT, Riflessi di Monia Litta, Studio di psicologia Corridoni, Ugo Barf, Villa Campari Ristorante.

Oltre 150 lavori sono i numeri che hanno caratterizzato questa edizione del premio letterario.
La parte del leone l’hanno fatta i racconti brevi, con oltre 100 lavori iscritti tra racconti singoli e raccolte, una forma letteraria che sta incontrando sempre più interesse da parte di autori e lettori.

Forse non è un caso che l’anno scorso il Ghirlanda’s Choice sia stato assegnato alla raccolta “Schegge” di Maddalena Marcarini, giovane e talentuosa autrice di Cusano Milanino. Il racconto breve sta coinvolgendo sempre più i lettori e si sta ritagliando uno spazio tutto suo nel panorama letterario, pur incontrando ancora molte resistenze. Se si impara ad andare oltre al pregiudizio che relega il racconto a “romanzo non compiuto”, si può scoprire che, se ben scritto, può essere molto più immersivo di un romanzo vero e proprio, lasciando alla fine al lettore un piacevole senso di appagamento emozionale.

È proprio questo il senso dei numeri legati alla seconda edizione di Qulture ti Pubblica@Una Ghirlanda di Libri, il premio letterario nato dalla collaborazione, spontanea e satura di stima reciproca, tra l’Associazione Qulture di Carrara, Felici Editore e l’Associazione LeGhirande. Anche quest’anno la partecipazione al premio è stata caratterizzata da una provenienza geografica variegata, dal Friuli Venezia Giulia alla Sicilia, passando per Bergamo, Como, Bologna, Firenze, Lucca, Napoli, Salerno, Taranto e molte altre città. La parte del leone, come nell’edizione 2020, l’hanno fatta la provincia di Milano – che ospita la Fiera dell’editoria Una Ghirlanda di Libri – e Carrara, dove ha la sede principale l’Associazione Qulture. Le iscrizioni, come abbiamo accennato, si sono suddivise in più di 100 racconti brevi, tra racconti singoli e raccolte, 32 poesie e 15 romanzi che sono stati inviati alle Giurie del premio.

Le tre giurie, alle quali sono state assegnate le categorie Poesie, Racconti e Romanzi/Raccolte, sono così composte: Marco Ciaurro, Marilina Giaquinta, Carla Natale e Stefano Peressini, per la sezione Poesia; Manola Ceccarelli, Marilina Giaquinta, Monica Piccini, Michela Rossi e Giangiacomo Tedeschi, per la sezione Racconti; Alessandro Ferrari, Annalisa Giromella, Iole Simone, Giangiacomo Tedeschi e Giorgio Vanni per la categoria Romanzi/Raccolte di racconti.

In quest’ultima categoria, la Giuria ha individuato 6 finalisti, 3 romanzi e 3 raccolte di racconti, che sono stati inviati a Giuseppe Lupo, Giuseppe Lo Castro e Cristina Savettieri, importanti figure nel campo della critica letteraria italiana: a loro il compito di decretare il vincitore assoluto.

I finalisti e i vincitori verranno proclamati all’interno della cerimonia di premiazione che si terrà sabato 25 settembre dalle ore 10,30 presso la Sala Rossa di Villa Casati Stampa di Soncino, piazza Soncino 5 a Cinisello Balsamo. A seguire, verrà annunciato anche il vincitore del Ghirlanda’s Choice 2021, il premio dell’Associazione LeGhirlande che premia con la pubblicazione il miglior lavoro di un autore della provincia milanese. Al termine, la presentazione al pubblico dei lavori vincitori della scorsa edizione, pubblicati da Felici Editore e inseriti nelle collane di Associazione Qulture: “La sua essenza era musica” di George Gavrilita, collana Quetzal; “Asbestos” di Titti Federico, collana AcquaRagia; “Il marchio del Blocco Est” di Fabiana Ratti, collana Quetzal.

Insieme a Giuseppe Ricci, creatore e amministratore della pagina social “Il Bello Di Cinisello Balsamo”, l’Associazione LeGhirlande ha promosso un concorso fotografico che si è posto l’obbiettivo di stimolare fotografi, amatori e appassionati ad osservare la propria città per coglierne, con il proprio stile, immagini che raccontino lo spirito dei suoi luoghi. Il concorso fa parte del progetto “La Città si Racconta”

La “Città si Racconta” è un progetto di Associazione LeGhirlande che ha lo scopo di coinvolgere diversi generi interpretativi, diversi soggetti e operatori del mondo dell’arte, del teatro e della scrittura professionale, con il fine ultimo di realizzare un volume che racconti, attraverso il connubio tra immagini e poesie, novelle, racconti brevissimi, la città e si suoi dintorni. Il volume, che sarà impreziosito da contributi importanti di scrittori, fotografi, artisti del territorio milanese, vedrà la luce nella seconda metà dell’anno ed ospiterà anche i lavori scaturiti dal bando riservato alle scuole. L’insieme dei lavori rappresenterà un vero e proprio viaggio creativo dedicato al nostro territorio.

La prima fase del progetto: il concorso fotografico

Il concorso fotografico “La città si Racconta”, nato dall’incontro tra l’Associazione LeGhirlande e Giuseppe Ricci (appassionato di fotografia), aveva l’obbiettivo di stimolare fotografi, amatori e comuni cittadini ad osservare la propria città con uno sguardo personale, chiedendo loro di raccontare attraverso le immagini lo spirito dei suoi luoghi.

La risposta è andata ben oltre le aspettative, consegnando alla Giuria oltre 300 lavori suddivisi in tre categorie (I luoghi della città, Paesaggio e natura metropolitana e Fotografia creativa), un numero davvero interessante per un’iniziativa che è partita in sordina, in piena seconda ondata e che non ha potuto godere di molta “libertà di movimento”. Nonostante tutte le limitazioni, l’ITIS Cartesio di Cinisello Balsamo, grazie alla ormai consolidata collaborazione tra l’Associazione LeGhirlande, il Dirigente scolastico Dr.ssa Chiara Arena e la professoressa Simona Borella, ha trovato comunque il modo di proporre ai propri studenti il concorso fotografico che ha prodotto ben 43 scatti da parte delle classi 1aH e 3aC. Il miglior lavoro di ciascuna classe verrà premiato con un premio in denaro, scaturito dal bando dell’associazione appositamente dedicato alle scuole.

La Giuria selezionata è composta da figure professionali diverse ed eclettiche, ma con in comune la passione per l’immagine e il racconto di essa. Ecco i loro nomi: Stefania Gaia Paltrinieri, designer e appassionata di fotografia; Gabriele Marcarini, studente del NABA e grande appassionato di fotografia analogica, Daniela Carcano, famosa artista cinisellese, Manuela Cerri, fotografa professionista, Simona Borella, insegnante e appassionata d’immagine, Caterina Celada, fotografa di moda e ritrattista, Eugenia Ferrero, laureata in Beni Culturali, appassionata di racconti e ricercatrice estetica, Claudia Cangemi, giornalista professionista, Antonio Cremonesi, fotografo professionista, Giuseppe Ricci, titolare della pagina social “Il Bello di Cinisello Bslamo” e appassionato di fotografia, Ilaria Borraccino, fotografa professionista, Beatrice Curti, caporedattrice di Milano Weekend e fondatrice di Art Shapes.

Dalla selezione fatta, sono state scelte 10 immagini per categoria che andranno a formare la mostra fotografica che verrà proposta al pubblico nella due giorni di Una Ghirlanda di Libri, mentre sarà possibile visionare tutti i lavori nella pagina dedicata del sito unaghirlandadilibri.com.

La cerimonia di premiazione, invece, si svolgerà sabato 25 settembre a partire dalle ore 20,30, nella sala degli Specchi a Villa Ghirlanda Silva, via Frova 10 a Cinisello Balsamo.

Lucia, Manuela e Stefania sono state l’embrione di questo movimento, formatosi un giorno attorno ad un tavolino del bar. Loro tre, a fine 2020, si sono costituite in associazione culturale che ha preso il nome di Associazione LeGhirlande, impegnandosi a proseguire nell’organizzazione della Fiera del Libro per farla diventare un appuntamento fisso e riconoscibile nel panorama degli eventi culturali del Nord Milano e dar vita a nuove iniziative e progetti sul territorio.

Dall’esperienza della prima edizione di Una Ghirlanda di Libri è nata l’Associazione LeGhirlande che intende proseguire il percorso iniziato l’anno precedente, ma vuole dotare la fiera di nuovi orizzonti e nuovi modi di perseguire il suo scopo, sperimentando progetti e iniziative a sostegno della lettura su tutto il territorio del Nord Milano. Uno degli approcci è stato quello di realizzare un movimento che parte dalla Fiera, coinvolge la città e i suoi cittadini, creando un grande progetto di inclusione culturale. Questo attraverso l’utilizzo di iniziative online, eventi in presenza e in streaming e infine il book crossing degli espositori.

Il primo intervento dell’associazione è stato quello di creare una vera e propria rete di book crossing all’interno delle attività commerciali cinisellesi, già sostenitrici dell’associazione. L’iniziativa ha riscosso un buon successo tanto che è stata segnalata all’interno della rete nazionale per il recupero e la condivisione gratuita dei libri che si chiama “Lascia un libro, prendi un libro”. Le torrette, che a tutt’oggi ospitano più di 450 titoli donati dagli espositori della seconda edizione di Una Ghirlanda di Libri, sono indicate su una pagina dedicata del sito unaghirladadilibri.com

L’associazione ha anche contribuito alla pubblicazione del titolo vincitore del Ghirlanda’s Choice 2020 “Schegge”, ha ideato e interamente gestito il progetto “La Città si Racconta” (concorso fotografico), collabora attivamente con altre realtà del territorio come L’Anfas, Opus Personae, Libri di Pensieri e ha già allo studio nuove iniziative e format tutti nuovi a sostegno del libro, della lettura e non solo.

I soci fondatori

Manuela Barbara Lattuada: Sales Manager da oltre 15 anni per case editrici e quotidiani online, sono una mamma, una nonna e una professionista instancabile e determinata. Nulla mi spaventa e non mi fermo fino a quando non raggiungo l’obiettivo che mi sono prefissata.

Stefania Gaia Paltrinieri: Designer nell’anima e nella vita, amo sperimentare e mettermi alla prova. Adoro il mio lavoro, amo come si muove nel tempo (ho vissuto in pieno la transizione dalla matita al digitale) e io mi evolvo con lui. Nel lavoro e nella vita sono determinata, decisionista, piena di difetti del tutto trascurabili.

Lucia Esposito: faccio la libraia dal 2008 e sono la titolare del Mondadori Bookstore di Cinisello Balsamo, ma questo spazio letterario rappresenta un pezzo della storia della città. Perché nasconderlo, sono un’inguaribile sognatrice, sempre alla ricerca di progetti da realizzare e quello di avere una libreria tutta mia era tra questi.

“Schegge” è il primo titolo che viene pubblicato sotto il cappello del Ghirlanda’s Choice,
il premio conferito ai migliori nuovi talenti lombardi all’interno del premio letterario “Qulture ti Pubblica@Una Ghirlanda di Libri”.

Conoscere Maddalena Marcarini è stato prima di tutto un onore: una persona semplice, a tratti schiva, incredibilmente umile rispetto al talento innato di cui è dotata. Insomma, una scrittrice sorprendentemente coinvolgente e spiazzante, che propone uno stile del tutto personale, che usa le parole, le amalgama, le sceglie e le ritma per donare al racconto un peso e una profondità unici.

Stefania Gaia Paltrinieri

Sinossi del libro
Quanto può accadere in una sola notte? Quanti echi lontani, quanti segreti dimenticati, quanti mostri possono arrivare a sfiorarci in quel brevissimo, fragile istante in cui la veglia ci sfugge tra le dita e scivoliamo inconsciamente nel sonno? L’oscurità prende il sopravvento e gli occhi si chiudono. Ci sono mai serviti davvero? Forse no; ne abbiamo altri, là dove stiamo andando. Schegge è una breve traversata lungo quel sentiero che ognuno di noi percorre ogni notte, fino in fondo a se stesso; laggiù siamo soli, vulnerabili e poco prima di ogni alba ci rendiamo conto, come in una ciclica rivelazione, che è proprio quello il luogo in cui siamo più in pericolo. Eppure ogni volta, più forti che mai, riemergiamo al sorgere del sole, pronti ad affrontare quella che ci hanno insegnato a chiamare Realtà. Ogni volta, vinciamo noi stessi. Ma per qualche ragione, al nostro risveglio, ci scordiamo di essere stati degli eroi.

 

Biografia

Maddalena Marcarini nasce a Milano il 26 dicembre del 1992. Ha una laurea magistrale in traduzione specialistica, lavora come revisore e il suo animale portafortuna è il ragno. Ama la filologia germanica, le rune e le religioni antiche; sta studiando l’Islandese, anche se la grammatica non è proprio il suo forte. Colleziona chiavi e piccoli oggetti rotti, che spesso trasforma in bizzarri gioielli per sé o per quegli amici abbastanza matti da indossarli. Ora che “Schegge” è finalmente divenuto realtà, il suo prossimo sogno nel cassetto è poter avere un tavolino da tè a testa in giù sul soffitto, nel suo piccolo appartamento alle porte di Milano.

Uno spettacolo e un workshop per introdurre il progetto “Esplorazioni Urbane”,
una collaborazione tra Associazione LeGhirlande e Opus Personae.

Opus Personae, storica associazione culturale di Sesto San Giovanni che si occupa di formazione e produzione teatrale, affianca l’Associazione LeGhirlande per realizzare una grande iniziativa culturale che si inserisce a pieno titolo nel progetto “La Città si Racconta”. E lo fa con due appuntamenti: uno spettacolo dal titolo “Parole e cose. Quasi un racconto di città – I racconti della Città Donna” e un workshop dal titolo “Esplorazioni Urbane”, entrambi a ingresso gratuito su prenotazione. Il primo si terrà sabato 25 settembre alle 21,30  a Villa Ghirlanda Silva, subito dopo la cerimonia di presentazione del concorso fotografico, mentre il secondo si svolgerà domenica 26 settembre alle 9,30 a Villa Casati Stampa.

Lo spettacolo

Il Laboratorio permanente di Opus Personae, nato più di 15 anni fa per coinvolgere individui interessati a far parte di un grande progetto di discussione, elaborazione e messa in scena e affiancato da un intenso lavoro di drammaturgia e regia, rappresenta una testimonianza unica e profonda di come si può vivere ed interpretare ciò che ci sta attorno, di come la comprensione, l’interpretazione e lo scambio di idee possano realizzare momenti in cui le emozioni e la creatività trovano libero sfogo. Dove la scrittura e la drammaturgia, se indirizzate e comprese, sono alla portata di tutti. Di come la narrazione possa divenire condivisione della scena e del luogo con visioni soggettive e intime. E infine di come si possa raccontare il proprio vissuto anche attraverso il luoghi della propria vita.

Il Lab non ha un nome, ma si “conferisce un titolo” di volta in volta sul progetto guida del percorso. Negli ultimi due anni ha assunto il titolo CITTA’ DONNA e l’evento serale, che propone in occasione di Una Ghirlanda di Libri 2021, “Parole e cose. Quasi un racconto di città – I racconti della Città Donna” si inserisce nel progetto “La Città si Racconta”. L’evento è in programma Sabato 25 settembre 2021 alle ore 21.30 circa a Villa Ghirlanda Silva, Cinisello Balsamo.

Il Workshop

Domenica 26 settembre dalle 9,30 alle 11,20, presso la Sala Gialla di Villa Casati Stampa di Soncino, si terrà un workshop dal titolo “Esplorazioni urbane” teso a illustrare l’importanza del lavoro di scrittura che si è man mano inserito nel LAB Teatrale, creando un percorso a sé stante e parallelo.
Strumento di indagine principale sarà la scrittura, intesa come scrittura teatrale e scrittura creativa in generale: attraverso la scrittura il gruppo prenderà coscienza delle proprie capacità grazie all’avvicinamento dei linguaggi teatrali del narrare.
Verrà inoltre proposta un’esercitazione pratica per individuare temi, mezzi e tecniche che costituiscono l’ossatura del corso. Ad affiancare i partecipanti, gli allievi del LAB permanente di Scrittura di Opus Personae.

Il progetto “Esplorazioni urbane”

Immaginiamoci mentre, per diverse ragioni, fotografiamo gruppi di amici, i nostri figli, gli addobbi di una festa. Di solito non badiamo più di tanto allo sfondo: il più delle volte è una parte della città in cui viviamo.

Esplorazioni urbane è un laboratorio esperienziale, strutturato su 6/7 appuntamenti di due ore ciascuno, individuale e/o di gruppo capace di sviluppare un approccio di riflessione critico sul tema della città. Alla base c’è il desiderio di indagare i molteplici aspetti attraverso cui questa si presenta a noi e la possibilità che ha l’individuo e\o il gruppo di interagire con essa.

A partire dagli scatti realizzati all’interno del Concorso Fotografico La Città si Racconta, realizzato grazie al lavoro di persone che hanno “guardato” la città, traiamo occasioni di riflessione su cosa è veramente la Città: un organismo che muta in continuazione, la somma di moltissimi fattori caotici e inscindibili, il risultato dell’espressione dell’autorità e della cultura ufficiale, ma anche delle sue sottoculture. La città è infinite città, tutte vere e presenti contemporaneamente. Tutto sta nello sguardo di chi la osserva.

Le immagini ci vengono offerte perché noi ne si faccia una narrazione, creando o scoprendo storie attraverso l’uso della nostra capacità riflessiva, della nostra capacità immaginativa, del nostro fantastico, avviandoci ad un concreto lavoro di scrittura creativa.

Il LAB è aperto a tutti perché sia possibile rintracciare, nel gruppo che andrà formandosi, le maggiori possibilità di espressione e comunicazione. Durante i lavori, verranno proposte alcune esercitazioni teoriche e/o pratiche per favorire:

  1. lo sviluppo della creatività individuale e di gruppo, attraverso giochi di improvvisazione fisica e verbale.
  2. la ricerca delle diverse fonti (visive, narrative, quotidiane) da cui nasce una storia
  3. l’impersonificazione: giochi di ruolo per raccontare e raccontarsi con voci diverse dalla propria, scoprire i propri limiti, stereotipi, e trovare nella pratica teatrale il modo di superarli
  4. la capacità di far parlare le cose, i luoghi, i ricordi
  5. il linguaggio del corpo, della voce, dell’immagine: le forme narrative non verbali
  6. la persona (maschera), personaggio e ruolo
  7. il racconto di sé: il quotidiano, i nomi, gli oggetti, le persone incontrate, quelle importanti…
  8. dal racconto di sé al racconto del gruppo
  9. dal racconto individuale al racconto collettivo trasfigurato in storia, utilizzando modelli liberi accanto a suggestioni letterarie, conoscenza dei miti e delle fiabe popolari

 

Esplorazioni urbane è un laboratorio esperienziale, strutturato su 7 appuntamenti di due ore ciascuno che si terrà a Cinisello Balsamo.

 

Data di avvio: Ottobre 2021 – incontri settimanali pomeridiani o serali (dalle 14,30 alle 16,30 o dalle 19,00 alle 21,00)
Il LAB sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di iscritti
Numero dei posti limitato

Le informazioni sulla fiera e le iscrizioni sui singoli eventi sono online sul sito (unaghirlandadilibri.com), sulla pagina Facebook (UnaGhirlandadiLibri), Instagram (unaghirladadilibri).

Gli orari di apertura al pubblico sono dalle 9 alle 19, con ingresso libero e gratuito. Gli eventi che si terranno a Villa Ghirlanda nella giornata di sabato, sempre con ingresso libero e gratuito, si svolgeranno dalle 20,30 alle 23.

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni