Posizionamento Organico SEO: la miglior strategia marketing

90

Con il termine SEO ci riferiamo alla Search Engine Optimization, ossia l’ottimizzazione per i motori di ricerca. Il posizionamento organico è il risultato di una serie di ottimizzazioni e strategie messe in atto per migliorare il posizionamento di un sito tra i molteplici risultati dei motori di ricerca.

L’obiettivo è raggiungere le prime posizioni di una prima pagina di ricerca, dato che i primi risultati di una prima pagina, e nello specifico i primi 4, sono quelli più cliccati dagli utenti durante le ricerche. Considerando che il 75% degli utenti non scorre oltre la prima pagina dei risultati di ricerca, è fondamentale lavorare sulla SEO del proprio sito.

Posizionamento organico SEO: cos’è

Viene determinato dall’algoritmo di Google, o degli altri motori di ricerca, attraverso dei criteri di ranking specifici, con l’obiettivo di fornire risposte veritiere e contenuti di qualità ai propri utenti.

Questo processo passa per 3 step principali:

  • Crawling: il crawler del motore di ricerca (Googlebot in caso di Google o Bingbot in caso di Bing) scansiona e acquisisce una copia di tutti i documenti presenti sul web.
  • Indicizzazione: la pagina individuata dal crawler viene archiviata nell’ indice del motore di ricerca.
  • Ranking. Una volta indicizzato, il sito sarà posizionato in SERP dall’algoritmo, tenendo in considerazione le ricerche effettuate dagli utenti, la qualità dei contenuti e la loro pertinenza rispetto all’intento di ricerca.

La SEO non è da confondere però con la SEA: in alcune ricerche capita di vedere nella parte in alto della pagina e (a volte) nella parte in basso, alcuni siti che riportano la dicitura “Annuncio”. Quei siti non hanno raggiunto le prime posizioni grazie a una strategia SEO ma grazie alla SEA, Search Engine Advertising. Si tratta quindi di pubblicità a pagamento, cioè uno spazio pubblicitario  acquistato dalle imprese per portare l’utente a cliccare nel loro annuncio.

Perché è importante per ogni sito

I benefici principali di comparire nei risultati di ricerca della prima pagina di Google sono:

  1. Raggiungere più potenziali clienti. Quando un utente effettua una ricerca in rete, non siamo noi a cercarlo e proporgli direttamente il nostro prodotto, come accade nel marketing tradizionale, ma è l’utente a trovarci, dopo aver tradotto un suo bisogno in una ricerca. Fatte queste premesse diventa chiara l’importanza di comprendere gli interessi di chi ci cerca: è fondamentale essere la risposta più rilevante alla domanda consapevole dell’utente effettuata sui motori di ricerca. Per poter essere la prima scelta degli utenti  è importante essere la risposta che stavano cercando.
  2. Far conoscere il proprio brand. Essere nei primissimi risultati della prima pagina, porta ad aumentare la notorietà e la riconoscibilità  del proprio brand. Se sei in competizione per lo stesso servizio o prodotto con altre aziende, essere posizionato più in alto nella SERP potrebbe fare la differenza..
  3. Migliorare Brand Reputation e Brand Awareness. Essere in prima pagina per tutte le keyword correlate ai propri servizi fa aumentare la reputazione, l’autorevolezza e la notorietà dell’azienda. Se l’utente effettua più ricerche, in diverse fasi del funnel, e ad ogni ricerca il primo risultato è il vostro, sicuramente l’opinione che avrà del vostro brand sarà influenzata positivamente e, al momento dell’acquisto sarà più propenso a orientarsi verso la vostra azienda.
  4. Risultati Local. Le aziende che svolgono le loro attività in sedi fisiche possono beneficiare di una strategia SEO local, che gli consentirà di essere posizionati in prima pagina quando l’utente cerca un servizio o un prodotto in una specifica zona o città.

 

I vantaggi di attuare una strategia SEO e posizionarsi in prima pagina sono molteplici. Farlo da soli può essere complicato: affidarsi a un’agenzia SEO qualificata e competente è fondamentale per crescere e ottenere risultati.

Ottimizzazione SEO

Le operazioni si dividono in due grandi macro-aree;

La prima è la SEO-on site, detta anche on page, ed è l’insieme delle attività di ottimizzazione per migliorare il posizionamento organico nei motori di ricerca. Si costituisce di contenuti, ricerca di keyword, volumi di ricerca degli utenti, trend di mercato,  meta descrizioni, tags e altri aspetti tecnici.

La seconda è la SEO-off site. Rappresenta l’insieme delle attività svolte al di fuori del sito, per renderlo migliore e più performante. Racchiude al suo interno soprattutto le attività inerenti al link earning, ovvero al guadagno di link. Un’attività che mira ad aumentare l’autorità del dominio e ad agevolarne il posizionamento.

Essere presenti nei risultati dei motori di ricerca ed essere ben posizionati, oggi è di fondamentale importanza. Escludere dalla propria strategia marketing la SEO significa rinunciare a una grande opportunità di business.