Vuoi mangiare etnico? TheFork ti suggerisce dove.

0
86

Il 23 settembre comincia ufficialmente l’autunno, che per molti sancisce la fine di viaggi e vacanze estive. Per combattere il senso di nostalgia, TheFork, sito e app per Android e iOS che permette di prenotare in oltre 65.000 ristoranti nel mondo di cui 18.500 in Italia, propone le sue selezioni di cucine etniche. Dall’eritreo all’indiano, passando per il thailandese e l’etiope, fino ad arrivare anche a cucine più particolari come quelle cambogiane e indiane. Da gennaio ad agosto 2019 le prenotazioni nei ristoranti che propongono sapori esotici sono più che raddoppiate su TheFork[1] rispetto allo stesso periodo del 2018 e le cucine più gettonate sono state la giapponese, l’indiana e la messicana. Ecco una lista di ristoranti etnici da provare per “fare il giro del mondo” con le gambe sotto il tavolo:

 

Roma

Enqutatash, Etiope e eritreo

Il ristorante Enqutatash nasce nel 2002 come un locale a gestione familiare in cui si mantiene viva la tradizione culinaria africana: qui infatti potrete mangiare tutte le pietanze con le mani, proprio come una vera esperienza culinaria etiope ed eritrea.

Da provare:

Sambusa: pasta sfoglia riempita di carne macinata speziata, oppure in versione vegetariana con le lenticchie.

 

Bali, Sud-Est asiatico

Aperto dagli anni ’80 nel quartiere Trastevere di Roma, nel cuore della capitale, il ristorante Bali offre specialità della cucina del Sud-Est asiatico, in particolare Indonesia, Vietnam e Thailandia.

Da provare:

Mie Goreng: pasta all’uovo indonesiana, con verdure, pollo, gamberetti e salsa di soya indonesiana.

 

Milano

Injera, Eritreo

Uno dei migliori ristoranti di cucina eritrea di Milano, a due passi dalla Stazione Centrale, con un menù estremamente variegato per tutti i gusti: da piatti vegetariani come a piatti di carne tutti all’insegna della tradizione eritrea.

Da provare:

Zighinì: spezzatino piccante di pollo o di manzo, verdura cotta e legumi vari serviti su una specie di crepes chiamata enjera (da cui il nome del ristorante).

 

Beirut, Libanese

Nato nel 2015, il ristorante Beirut a Milano offre la migliore cucina libanese. Pur essendo un locale giovane, gode dell’esperienza ventennale dello chef Issa Sarkis. I piatti sono pensati per soddisfare una grande varietà di gusti, senza mai allontanarsi però dalla tradizione libanese.

Da provare:

Shawarma lahmè: straccetti di manzo, prezzemolo, rapanelli e patatine fritte.

 

Napoli

Yao Restaurant, Giapponese

Uno dei migliori ristoranti giapponesi di Napoli, qui potrete gustare tutte le specialità di questa cucina, non solo il sushi, con un tocco fusion dello chef.

Da provare:

Salmon Teriyaki: filetto di salmone in salsa teriyaki.

 

Urubamba Nikkei Fusion Bar, Peruviano

L’Urubamba è il fiume dal quale è fiorita la Valle di Yucai in Perù e quindi simbolo dell’antica cultura Inca. Qui la cucina peruviana si fonde con quella giapponese, con un’offerta particolare e tutta da sperimentare.

Da provare:

Inkaponzu: seppia caramellata in salsa Ponzu

 

Bologna

Hong Kong, Cinese

Da Hong Kong troverete una vasta offerta di cucina orientale preparata con attenzione e cura utilizzando solo le migliori materie prime. La proposta del ristorante soddisfa tutti i gusti, con anche un’ampia scelta di piatti vegani.

Da provare:

Ravioli fatti a mano e cucinati al vapore o alla griglia da gustare con tanti ripieni diversi come carne, verdure o gamberi.

 

Senafe, Eritreo ed etiope

Ottimo ristorante di cucina eritrea ed etiope a Bologna, da Senafe potrete gustare diverse specialità della tradizione: dalla grigliata saltata con verdure allo zighinì fino al caffè preparato come vuole la tradizione africana.

Da provare:

Meadi Derho: carne di pollo con salsa piccante e uovo sodo.

 

Genova

Soraya, Iraniano

Ottima cucina persiana a Genova, in cui le protagoniste assolute del menù sono le spezie: dallo zafferano sal sumac (sommacco), fino al Zereshk (crespino).

Da provare: 

Speciale Soraya: riso con ribes, mandorle, scorzetta di arancia con spiedino di galletto marinato e spiedino di manzo macinato insaporito con cipolle e spezie.

 

Veracruz, Messicano

Nato da una storia d’amore fra una messicana e un italiano, il Veracruz porta la vera cucina messicana a Genova. Ristorante a conduzione familiare, qui potrete gustare tutti i piatti tipici di questa cucina.

Da provare:

Enmoladas: tre tortillas a base di cacao, pollo, peperoncini e spezie, con formaggio fresco, cipolla e panna acida servite con insalata e crema di fagioli.

 

Firenze

La Congrega Bar, Iraniano

Nel cuore di Firenze, a due passi dal Duomo, si trova questo ristorante che offre le migliori specialità della cucina persiana, mixati però con la tradizione culinaria italiana per un risultato sorprendente.

Da provare:

Giuge Torsh: riso basmati con spiedo di pollo marinato con melograno.

 

Sultan, Turco

Per gli amanti della cucina turca, Sultan è il posto giusto. Dall’atmosfera al menù  tutto richiama il fascino della Turchia.

Da provare:

Lahmacun (pizza turca): cotta nel forno a legna, con carne macinata, cipolla, peperoni verdi, pomodori, prezzemolo, cumino, paprika dolce e pepe nero.

 

Torino

Zaika, Indiano

Il ristorante Zaika propone specialità tandoori e cucina tipica indiana in tutte le sue varianti per gustare i piatti più tradizionali. Per venire incontro a tutti i gusti, la classica piccantezza di alcune pietanze indiane è stata ripensata e moderata.

Da provare:

Kashmiri Pulao: riso basmati indiano profumato e cotto a vapore con uvetta, anacardi e zafferano.

 

Made in Perù, Peruviano

La famiglia Milagros apre nel 2015 il ristorante Made in Perù per offrire un’esperienza di vera cucina peruviana, insieme ad alcune specialità provenienti da altre parti dell’America Latina, fra Brasile, Colombia e Argentina.

Da provare:

Ceviche: pesce e frutti di mare crudi tagliati a pezzi con lime, zenzero ed erbe aromatiche, servito con cipolla rossa, peperoncino, patate dolci, manioca, mais e chips di banane.

 

 

A proposito di TheFork

TheFork, brand di TripAdvisor®, è la piattaforma leader in Europa per le prenotazioni online di ristoranti, con un network di 65.000  ristoranti a livello globale e più di 27 milioni di visite al mese. La piattaforma opera come “LaFourchette” in Francia e Svizzera, “ElTenedor” in Spagna, “TheFork” in Italia, Belgio, Portogallo, Brasile, Svezia, Danimarca, Australia e Olanda e con l’acquisizione di Restorando, da febbraio 2019, è presente anche in Argentina, Brasile, Messico, Colombia, Cile, Uruguay, Panama e Perù. Inoltre, è attiva anche in inglese come “TheFork.com”. TheFork mette in contatto utenti e ristoranti, permettendo ai primi di cercare e prenotare il tavolo online e ai secondi di aumentare le prenotazioni e la fedeltà dei clienti. Attraverso TheFork (sito e app), così come su TripAdvisor, gli utenti possono facilmente selezionare un ristorante in base alle loro preferenze (per esempio localizzazione, tipo di cucina e prezzo medio), consultare le recensioni degli utenti, controllare la disponibilità in tempo reale e prenotare all’istante online. Per i ristoranti, TheFork fornisce un software, TheFork Manager, che consente di ottimizzare le prenotazioni e le operazioni, e di migliorare servizio e ricavi.

Scarica TheFork per Android

Scarica TheFork per iOS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here