Musica Maestri! Doppio appuntamento al Conservatorio nel weekend.

345

Nel fine settimana doppio appuntamento con MUSICA MAESTRI!

Oltre il consueto concerto domenicale (in programma domenica 29 maggio alle ore 18.00), la rassegna dei docenti del Verdi di Milano ospita, sabato 28 maggio sempre alle 18.00, gli artisti della University of Georgia, in residenza a Milano questa settimana, insieme ad alcuni studenti della stessa Università.

Come da programmi seguenti.

 

Sabato 28 maggio

Sala Puccini ore 18.00

 

I docenti della University of Georgia in Concerto

 

Il presente concerto vede esibirsi docenti del Conservatorio di Milano e della University of Georgia: gruppi da camera nati nell’ambito dell’accordo di collaborazione tra le due istituzioni, che porta i docenti dell’una e dell’altra a lavorare insieme, in occasione di periodi residenza nelle rispettive sedi, durante i quali vengono organizzati master class e seminari, a cui partecipano gli studenti di entrambe le istituzioni, oltre a diversi concerti.

 

Astor Piazzolla

La Misma Pena

Milton Masciadri contrabbasso

Piermario Murelli contrabbasso

 

Giovanni Bottesini

Passione amorosa

Milton Masciadri contrabbasso

Piermario Murelli contrabbasso

Grana Djikanovic pianoforte

 

Sergej Rachmaninov

Vocalise op. 34 n. 14

Milton Masciadri contrabbasso

Grana Djikanovic pianoforte

 

Joaquin Nin

Vieja Castilla

David Starkweather violoncello

Grana Djikanovic pianoforte

 

Gioachino Rossini

Duetto per violoncello e contrabbasso in re maggiore

David Starkweather violoncello

Piermario Murelli contrabbasso

 

 

Domenica 29 maggio

Sala Puccini ore 18.00

 

Dal Classicismo al tardo Romanticismo

Variazioni e Sonate per violoncello e pianoforte

 

Johann Nepomuk Hummel

Variazioni alla Monferrina op. 54

 

Ferdinand Ries

Sonata in sol minore op. 125

 

Camille Saint-Saëns

Sonata n. 2 in fa maggiore op. 123

 

Christian Bellisario violoncello

Luisa Prayer pianoforte

 

Subentrato nel 2002 a Rocco Filippini, Christian Bellisario insegna violoncello presso il Conservatorio di Milano.

Ha frequentato per molti anni lo studio milanese di Carlo Maria Giulini studiando con lui analisi e direzione d’orchestra.

Ha approfondito lo studio del violoncello con Janos Starker, Karine Georgian, David Geringas, Anner Bijlsma (violoncello barocco), Jordi Savall (viola da gamba), Giuseppe Gaccetta (virtuosismo), Rocco Filippini, Franco Maggio Ormezowski, Adriano Vendramelli.

È stato primo violoncello del Teatro Verdi di Trieste, del Teatro Carlo Felice di Genova, del Teatro Regio di Torino; ha realizzato edizioni musicali per Henle Verlag, Pizzicato Verlag, The White Prince Edition.

 

Luisa Prayer, pianista dall’attività internazionale, è stata allieva a Roma, dove è nata, dei pianisti Annamaria Martinelli e Sergio Cafaro e si è diplomata in pianoforte al Conservatorio di S. Cecilia, al Mozarteum di Salisburgo con Gilbert Schuchter, e in musica da camera all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con Riccardo Brengola. Si è perfezionata con Bruno Canino, con Valentin Berlinsky del Quartetto Borodin e all’Accademia Musicale Chigiana con Brengola, Paul Badura Skoda, Rudolph Buchbinder. È stata invitata al corso di interpretazione beethoveniana tenuto da Gerhard Oppitz alla Fondazione Kempff di Positano.

Ha tenuto concerti ed effettuato registrazioni radiofoniche e discografiche in numerosi Paesi europei, in Estremo Oriente, negli Stati Uniti, eseguendo opere di compositori italiani e stranieri in prima assoluta e collaborando con importanti solisti e cantanti. Autrice di drammaturgie musicali e progetti multimediali, è stata direttore artistico del Festival Internazionale Pietre che cantano (2000/2015) e dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese (2015/2017).

Come pianista e divulgatrice è stata spesso ospite di Radio Tre RAI.

Per il Conservatorio di Musica dell’Aquila, dove ha insegnato per molti anni, ha curato il progetto e il volume Casella interprete del suo tempo (con Carla Di Lena, LIM 2021).

Ha tenuto seminari al CNMD di Parigi e all’Università Tor Vergata di Roma.

È docente di musica da camera del Conservatorio G. Verdi di Milano.

 

 

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Obbligo di mascherina FFP2 come da normativa vigente.