AC Milan's Alexis Saelemaekers, left, celebrates after scoring his side's second goal during the Serie A soccer match between AC Milan and Salernitana at San Siro stadium, in Milan, Italy, Saturday, Dec. 4, 2021. (AP Photo/Antonio Calanni)

Il Milan domina a San Siro e chiude la gara con due gol nei primi 18’, sfiorando il tris a più riprese: apre Kessié dopo 5’, raddoppia Saelemaekers che dedica il gol a Kjaer mostrando al pubblico la maglia del compagno.

I rossoneri salgono così in testa alla classifica, scavalcando momentaneamente il Napoli, che alle 20.45 ospita l’Atalanta. Infortunio per Pellegri, partito titolare e uscito dal campo dopo 15’.

Il Milan batte 2-0 la Salernitana nel primo anticipo della 16esima giornata della Serie A e torna al primo posto, da solo, in attesa della sfida tra Napoli e Atalanta. I rossoneri archiviano la pratica con i campani, fanalino di coda, in meno di 20 minuti. La formazione allenata da Pioli sblocca il risultato al 5′ con Kessie, che gira di sinistro il cross basso di Leao: 1-0. Il raddoppio arriva al 17′ con Saelemaekers.

Il belga riceve palla nella zona destra dell’area di rigore, si accentra e incrocia di sinistro: 2-0, game over. Il successo consente al Milan di salire a 38 punti, con 2 lunghezze di vantaggio sul Napoli che stasera riceve l’Atalanta nel big match della giornata.

LA PARTITA – Al 5′ accelerazione di Leao che va sul fondo e mette al centro un rasoterra che trova Kessié pronto a incrociare sul palo lontano per l’1-0. Insiste il Milan, Bakayoko pesca Brahim Diaz sul secondo palo, la conclusione in scivolata termina sull’esterno della rete. Infortunio per Pellegri, al suo posto Krunic. Al 18′ Leao verticalizza per Brahim Diaz che scarica a Saelemaekers, il belga con un tiro a giro da posizione defilata beffa il portiere e poi va ad esultare mostrando al pubblico una maglia di Kjaer la cui stagione è praticamente conclusa a causa di un grave infortunio.

Poco dopo mani tra i capelli per Leao che da buona posizione spreca. Si fa vedere la Salernitana con un rasoterra di Zortea a lato. Affondo di Florenzi e tacco di Brahim Diaz, Leao non ci arriva per un soffio. Destro incrociato di Krunic, Belec salva in corner. Ancora Zortea dalla distanza, Maignan blocca senza problemi. Nel finale di tempo Leao al centro per Kessié, il tiro sfiora il palo.

Doppio cambio per Pioli al rientro in campo, entrano Messias e Bennacer per Leao e Bakayoko. Per i campani fuori Di Tacchio, entra Kastanos. Fraseggio Florenzi-Messias con cross dell’ex Roma al centro per Kessié in ritardo d’un soffio. Triplo cambio per la squadra ospite dentro Kechrida, Duric e Bonazzoli per Zortea, Simy e Ribery. Il Milan inserisce Ballo Touré per Theo Hernandez.

Al 65′ destro di Florenzi deviato, palla fuori a portiere battuto. Ci prova Messias di sinistro, è bravo Belec a salvarsi in tuffo. Imbucata di Bennacer per Brahim Diaz, il portiere in uscita bassa sventa il pericolo. Applausi per Kessié, al suo posto Tonali. Ultimo cambio della Salernitana con Jarozynski per Ranieri. All’80’ leggerezza della difesa campana e palla sul dischetto per Brahim Diaz che calcia a lato.

Fucilata di Tonali dalla distanza, palla fuori non di molto. Nel recupero occasione per Jarozynski che dal limite dell’area calcia alto. E’ l’ultimo spunto della partita, finisce 2-0 per il Milan alla 12esima vittoria in campionato.

Queste le parole di Stefano Pioli a DAZN dopo il successo contro la Salernitana:

Sulla prestazione: “Esco con al soddisfazione per una bella vittoria e una bella prestazione. Nel calcio nulla è scontato. Sarebbe stato meglio fare qualche gol in più, ma esco con fiducia dalla partita. Abbiamo dato continuità alla bella prestazione di Genova”.

Su Leao: “Ha preso una botta, si era indurito un muscolo quindi era meglio non rischiare. A sinistra si trova a suo agio, è difficile da marcare, deve stare più alto per essere ancora più pericoloso. Krunic ha fatto bene con Diaz, è un giocatore molto intelligente e utile”.

Sul Liverpool: “Averli già incontrati ci dà qualche informazione in più. Domani lo studieremo con i ragazzi. In Champions non può non essere qualitativo e intenso. Il Liverpool ha tanti pregi, ha grandi capacità a verticalizzare e sanno ribaltare l’azione velocemente. E’ una squadra più forte, tra le più forti in Europa. Abbiamo questa chance dopo una grande partita a Madrid, ci proveremo. Ora recuperiamo energie, avremo un grande ambiente e dovremo sfruttarlo. Loro non sono imbattibili in fase difensiva”.

Sulla corsa scudetto: “Avevo pronosticato un campionato molto equilibrato, mi aspettavo forse qualche squadra in più mentre al momento i primi quattro posti sembrano essere un po’ distaccati. Gli infortuni e le partite europee potrebbe condizionare la corsa. Siamo partiti bene anche quest’anno, dobbiamo tenere alto il livello per tutto l’anno. Non dobbiamo guardare la classifica, abbiamo reagito bene dopo due sconfitte di fila. Dobbiamo restare concentrati e cercare di passare un bel Natale”.

Sulla gestione della partita: “Mi auguravo di sbloccarla in fretta e poi cercare di gestirla. Dovevamo chiuderla con il terzo gol. Mi è dispiaciuto togliere Bakayoko che stava facendo bene, ma era ammonito e non volevo rischiare. Abbiamo gestito bene la partita, non abbiamo rischiato, quindi è stata una prestazione positiva”.

Su Diaz: “Deve aumentare la qualità delle sue giocate, migliorare le giocate in verticale e fare più gol. Ma sta lavorando tanto per questo. Siamo una squadra molto giovane, ho detto ai ragazzi che dobbiamo giocare con entusiasmo e velocità. Spiace per l’infortunio di Pellegri, era partito bene ed ero certo che avrebbe fatto una bella partita”.

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni