Inter facile sulla Salernitana, segnano Lautaro e Barella come a Barcellona.

174
epa10246916 Inter Milan’s Denzel Dumfries (L) in action against Salernitana's Pasquale Mazzocchi during the Italian serie A soccer match between FC Internazionale Milano and US Salernitana, in Milan, Italy, 16 October 2022. EPA/MATTEO BAZZI

L’Inter continua a correre, spinta da Lautaro Martinez e Barella.

I due protagonisti del pareggio di Barcellona si vestono da trascinatori anche con la Salernitana: due gol, uno per tempo, per sbarazzarsi dei campani senza troppe difficoltà.

“Siamo stati sempre in controllo, la squadra ha sviluppato bene il suo gioco. Temevo questa gara vista la sfida in Europa di mercoledì, ma li avevo visti concentrati”, il commento di Inzaghi post-partita intervistato da Sky.

Con la Salernitana, così, l’Inter ha mostrato nuovamente il suo volto migliore, anche grazie alla scelta del tecnico di confermare l’undici titolare visto in Catalogna, con l’unica eccezione di Acerbi in campo al posto di Bastoni in difesa.

Perché è vero che i campani sono rimasti in partita fino al raddoppio di Barella nella ripresa, ma il risultato sarebbe potuto essere diverso se, dopo l’iniziale vantaggio firmato Lautaro (destro da fuori che ha sorpreso un non irreprensibile Sepe), lo stesso argentino e Dzeko non avessero sprecato diverse occasioni. I campani di Nicola hanno provato a pungere con Kastanos, Piatek e Dia, troppo poco però per impensierire davvero Onana, confermato ancora titolare per la quarta partita consecutiva.

Nel secondo tempo, così, nonostante una buona reazione della Salernitana, il gol di Barella innescato da un lancio mancino di Calhanoglu ha mandato di fatto i titoli di coda sulla gara, con i nerazzurri in totale controllo nell’ultima mezzora della sfida. Un’Inter ritrovata, quindi, e che ora aspetta anche il ritorno di Lukaku per rilanciare le sue ambizioni di rincorsa alla vetta (“ha subito un infortunio che non gli era mai capitato in carriera”, le parole di Inzaghi). (ANSA).

Simone Inzaghi ha rilasciato una breve intervista ai microfoni di SkySport a pochi minuti dal fischio d’inizio di Inter-Salernitana: “Abbiamo recuperato i ragazzi in questi due giorni, abbiamo lavorato di più al video e un po’ meno in campo. La squadra sta bene. Ho fatto pochi cambiamenti ma l’importante è che la squadra disputi una gara organizzata contro un avversario di valore. Bisogna avere l’umiltà di giocare una partita importante, con scelte continue durante la gara. La Salernitana ha un’ottima squadra e ha fatto un ottimo mercato, in più l’anno scorso ha ottenuto una grande salvezza”.