Pianoforte a tante mani per Musica Maestri!: domenica 5 Conservatorio Verdi Sala Puccini.

0
623
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

Quante mani possono suonare il pianoforte? 1, 3, 5, 6 e 8 secondo i quattro docenti del Conservatorio che si esibiranno domenica 5 maggio per Musica Maestri!: Giuliano Bellorini, Simonetta Quaglia, Anna Maria Rastelli e Sergio Scappini. Domenica 5 maggioSala Puccini ore 18:00Multipiano ovvero Piano tridimensionaleConcerto per 1, 3, 5, 6, 8 mani a uno e due pianoforti Giuliano Bellorini, Simonetta Quaglia,Anna Maria Rastelli, Sergio Scappinipianoforti Guglielmo Andreoli (1862-1932)Danza delle ore da “La Gioconda” di A. Ponchielliper due pianoforti a otto mani Aleksandr Skrjabin (1871-1915)Preludio per la mano sinistra, op. 9 n. 1 Maria Szymanowska (1789-1831)Due valzerper pianoforte a 3 mani Maurice Ravel (1875-1937)Frontispiceper due pianoforti a 5 mani Maurice Decourcelle (1815-1888)Sinfonia da “Il Barbiere di Siviglia”per due pianoforti a 8 mani Disma Fumagalli (1826-1893)Divertimento sopra motivi del “Trovatore” di G. Verdiper pianoforte a 8 mani B. Cesi – W.A. MozartLarghettoper due pianoforti a 6 mani Camille Saint-Saëns (1835-1921)Danse macabre, op. 40per due pianoforti a 8 mani Ensemble MultipianoAbbiamo dato vita all’ensemble Multipiano nel 2018. L’idea è nata proprio in occasione di questo concerto, in cui volevamo presentare formazioni pianistiche inconsuete e dare spazio ad angolature di suono differenti tra loro. Piano tridimensionale, il titolo che abbiamo dato al concerto, evoca infatti l’equazione dei diversi piani sonori che si alternano nelle voci del programma.Un programma che parte da lontano, dall’Ottocento, ed è ambientato per la maggior parte al Conservatorio di Milano, quando vi insegnavano Disma Fumagalli e Guglielmo Andreoli. A questo proposito è necessario precisare che siamo tre docenti di Pratica e Lettura Pianistica. Giuliano Bellorini è pianista e cembalista, nonché studioso di Letteratura Italiana, Simonetta Quaglia ha da sempre privilegiato nella sua carriera il repertorio cameristico, Anna Rastelli suona abitualmente in duo con Giuliano Bellorini ed è attiva anche come studiosa della musica. Sergio Scappini è docente di Fisarmonica al Conservatorio di Milano, ed è anche pianista. Insieme abbiamo dato vita ad un racconto musicale, in cui le nostre voci si alterneranno per condurre il pubblico in un percorso musicale che ha anche qualche sorpresa… Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here