La Risonanza, doppio appuntame to con le sonate di Bach per violino e clavicembalo sabato 15 e domenica 16.

0
148

Secondo fine settimana de La Risonanza per Milano 2019/2020: sabato 15 e domenica 16 febbraio, rispettivamente alla Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame e al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci, il violinista giapponese Ryo Terakado e Fabio Bonizzoni affronteranno in due diversi concerti l‘integrale delle Sonate per violino e cembalo di Johann Sebastian Bach, nell’ambito del progetto di esecuzione integrale della produzione strumentale del Maestro di Eisenach, che Fabio Bonizzoni con La Risonanza sta realizzando da un biennio a questa parte.

Esperienza unica e totalizzante l’esecuzione integrale delle Sonate per violino e cembalo: Fabio Bonizzoni, amante dell’alta montagna ed esperto escursionista, la racconta paragonandola a una lunga passeggiata, di quelle davvero impegnative. Identica la richiesta di concentrazione; identica la fatica; identica la soddisfazione nell’arrivare alla meta.

 

Scrive Fabio Bonizzoni: «Nel tempo libero mi piace andare in bicicletta, camminare in montagna e arrampicare. Di queste tre attività, la più vicina all’esecuzione integrale delle Sonate per violino e cembalo di Bach è l’andare in montagna. La bicicletta è, se paragonata, un filo troppo rilassante, un poco troppo veloce e prevede anche discese dolci, in cui godersi il vento nei capelli. L’arrampicata è più sportiva, prevede di avvicinarsi al proprio limite tecnico, in una fragile alchimia di equilibrio, concentrazione e controllo della paura. Le Sei sonate per violino e cembalo, invece, sono come una lunga, lunghissima camminata, difficile sempre, insidiosa talvolta, che richiedono anzitutto di amare la fatica. Suonarle, non è per pigri. Esattamente come in montagna, ogni passo richiede attenzione, concentrazione costante, come un sesto senso per evitare il sasso instabile. È una passeggiata lunga, di quelle che il giorno dopo ti fanno male le gambe ma, al tempo stesso, di quelle che ti riempiono i sensi e il cuore di panorami meravigliosi, sempre diversi. È come partire dal prato e, attraverso molti metri di dislivello percorsi piano, con la soddisfazione di conquistarli a uno a uno, arrivare al bosco, e alla sua fine, alle prime rocce, alla neve. Non c’è momento che non sia memorabile, che non racchiuda una gemma, un fiore nascosto… un’armonia speciale, un contrappunto ardito, una melodia nostalgica. E come non occorre essere geologi o botanici per emozionarsi al cospetto dei monti e della natura, così non occorre essere musicisti per ascoltare appassionatamente queste pagine. E allora, zaino in spalla, partiamo…»

 

 

Sabato 15 febbraio 2020

Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame ore 18.00

 

J.S. Bach (1685-1750)

Sonata in si minore BWV 1014 per violino e cembalo obbligato

Sonata in la maggiore BWV 1015 per violino e cembalo obbligato

Sonata in mi maggiore BWV 1016 per violino e cembalo obbligato

 

Ryo Terakado violino

Fabio Bonizzoni clavicembalo

 

 

Domenica 16 febbraio

Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci ore 11.00

 

J.S. Bach (1685-1750)

Sonata in do minore BWV 1017 per violino e cembalo obbligato

Sonata in fa minore BWV 1018 per violino e cembalo obbligato

Sonata in sol maggiore BWV 1019 per violino e cembalo obbligato

 

Ryo Terakado violino

Fabio Bonizzoni clavicembalo

 

 

 

Ryo Terakado. Violinista e direttore d’orchestra giapponese specializzato in esecuzioni storicamente informate. Suona anche la viola, la viola d’amore e il violoncello da spalla. È stato insegnante al Conservatorio Reale di Hague e alla Toho Gakuen School of Music.

 

Considerato tra i principali clavicembalisti e organisti della sua generazione, Fabio Bonizzoni si esibisce regolarmente come solista e con la sua orchestra La Risonanza nelle più importanti sale e nei principali festival europei, ma anche come direttore ospite di prestigiose orchestre barocche e moderne. È direttore artistico del festival Note Etiche, ribattezzato con il titolo di Sostenibilità ad Arte. Professore di clavicembalo presso i Conservatori di Novara e dell’Aia, dal 2018 ha avviato un progetto di formazione per giovani musicisti dedicato al repertorio barocco: nascono così La Risonanza Barocca International Summer Music Academy e l’Orchestra La Primavera de La Risonanza. La sua discografia, che comprende opere di vari compositori italiani ha ricevuto numerosi premi internazionali.

 

 

INGRESSI ai due concerti

 

Sabato 15 febbraio

Palazzina Liberty Dario Fo e Franca Rame ore 18.00

Biglietto intero € 10 | over 65 € 5 | under 18 € 1 | Biglietto speciale € 1 per gli studenti iscritti agli istituti convenzionati e per i dipendenti del Comune di Milano

 

Domenica 16 febbraio

Museo Nazionale Scienza e Tecnologia Leonardo Da Vinci ore 11.00

Biglietto scontato € 7.50 comprensivo di visita al Museo e ingresso al concerto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here