Borsa, giornata in rialzo, Juve a picco.

0
524
La Borsa di Milano. ANSA / Massimo Lapenda
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

Si conferma in rialzo Piazza Affari dopo quasi un’ora di scambi, con l’indice Ftse Mib (+0,6%) spinto da Exor (+1,41%) e Stellantis (+1,35%), mentre scivola la Juventus (-9,8% a 0,78 euro) frenata dalla defezione delle squadre inglesi dal progetto Superlega.

Il calo del greggio (Wti -0,43% a 62,4 dollari) in vista delle scorte settimanali Usa non impedisce di salire a Tenaris (+1,5%), Eni (+1,05%) e Saipem (+0,9%).

Bene anche Pirelli e Leonardo (+1,2% entrambe), seguite dai bancari Banco Bpm (+0,84%), Unicredit (+0,68%), Bper (+0,62%) e Intesa (+0,49%), con lo spread in calo sotto i 102 punti dell’apertura. Sprint del Creval (+3,76%) dopo il rilancio dell’offerta di Credit Agricole, ormai sopra il 52%, che ha convinto i grandi soci ad aderire. Deboli Diasorin (-1,12%), Buzzi (-0,76%), Amplifon (-0,45%) e Campari (-0,28%).

(ANSA).

Il progetto Superlega è diventato un autogol per la Juventus in Piazza Affari. Sul listino di Borsa milanese il titolo cede l’11,75% a 0,77 euro, ampliando il già forte rialzo segnato in apertura.

Un crollo che segue le prime difficoltà del progetto Superlega, con l’abbandono annunciato delle squadre di calcio inglesi. (ANSA).

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here