Da Rifò i maglioni in tela jeans riciclata.

0
882
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

In contemporanea con la Fashion Week di Milano, Rifò, giovane brand pratese di moda ecosostenibile, dopo il boom di richieste per il modello girocollo, presenta i nuovi maglioni con scollo a V creati con filato derivato da tessuto denim riciclato e rigenerato.

Disponibile per uomo e donna in tessuto jacquard e caratterizzati da un esclusivo design ispirato all’architettura rinascimentale di Siena, sono realizzati a partire da 4-5 jeans destinati alla discarica o all’inceneritore, ideali per la stagione autunnale come alternativa a capi in lana e cashmere.

Il tessuto in denim una volta trinciato e trasformato in un nuovo filato (composto da cotone 95% e 5% altre fibre) non viene ritinto, così da non dover utilizzare coloranti; per questo mantiene lo stesso colore del denim originario. Per questo nuovo modello le tonalità a scelta diventano tre: oltre a quella chiara e scura già disponibili si aggiunge la nuova scura scura.

 

Tutti i jeans, utilizzati per la produzione della collezione sono raccolti in Italia e grazie al processo produttivo ideato da Rifò, per creare in singolo maglione in denim si utilizzano solo 80 litri di acqua contro i 3000 litri richiesti da un maglioncino in cotone vergine, riducendo, rispetto a un capo nuovo: del 97% l’uso di acqua, del 77% quello dell’energia, del 95% le emissioni di CO2 e del 100% l’uso di coloranti e prodotti chimici.

 

I nuovi maglioni in denim con scollo a V si possono acquistare da oggi (19 settembre) in pre-vendita a €49,00 sul sito www.rifo-lab.com. Grazie proprio al metodo della pre-vendita Rifò è in grado produrre quanto richiesto, evitando sovrapproduzione e garantendo, così, la qualità di ogni singolo prodotto.

 

***

 

About Rifò

 

Fondata nel dicembre 2017, da Niccolò Cipriani e Clarissa Cecchi, Rifò produce capi ed accessori di alta qualità, realizzati con fibre tessili 100% rigenerate. Grazie ad un processo meccanico e artigianale sviluppato a Prato più di 100 anni fa, Rifò è in grado di trasformare gli scarti di tessuto in nuovi vestiti che conservano le stesse qualità dei prodotti originali. Questo metodo consente di riutilizzare gli scarti e ridurre sensibilmente la quantità di acqua, di pesticidi e prodotti chimici utilizzati nella produzione.

Rifò è un marchio che nasce dall’emergenza globale, dall’urgenza di un cambiamento verso la costituzione di un modello economico etico e sostenibile, passando dalla necessità economica a quella climatica e ambientale della nostra generazione e di quelle a venire. Rifò identifica la sinergia fra tecnologia, impegno sociale e rispetto per l’ambiente ponendo l’attenzione su eleganza, qualità e cura per i dettagli.

Perno del brand Rifò è l’iniziativa #2lovePrato che finanzia progetti specifici identificati con tre associazioni che da anni operano sul territorio pratese. L’obiettivo di questa iniziativa è quello di distribuire parte dei ricavi ottenuti al territorio dove avviene la produzione. 2 euro di ogni acquisto, infatti, sarà sempre destinato a uno dei progetti scelti delle associazioni: Fondazione Ami, Opera Santa Rita e Legambiente.

Nel 2018 Rifò si è aggiudicata il terzo posto, tra 856 imprese candidate in tutta Italia, alla finale nazionale del Premio Cambiamenti del CNA, riservato alle aziende più innovative del Paese.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here