Palazzo Serbelloni, Grand Hotel et de Milan, Campari, tre proposte di MI Guidi per sabato 26.

3099

Fortemente voluto dal suo ideatore come simbolo del prestigio della famiglia, il palazzo era quasi totalmente occupato da ambienti di rappresentanza, grandi sale da ballo e da ricevimento, preziose di stucchi, di fregi e di affreschi che furono completati nella seconda metà dell’Ottocento.

Illustri personaggi lo abitarono, da Napoleone Bonaparte con la moglie Giuseppina Beauharnais, a Mozart, Metternich, Radetsky, Napoleone III, Vittorio Emanuele II.

I bombardamenti dell’agosto 1943 provocarono un incendio che distrusse gli interni di gran parte del palazzo, risparmiando solo il piano Nobile, le cui decorazioni originali restano intatte fino ad oggi, e l’ala orientale con la Corte settecentesca, una delle più grandi di Milano. Palazzo Serbelloni fu poi restaurato e ricostruito dal Conte Gian Ludovico Sola Cabiati tra il 1947 al 1952.
Dopo essere stato sede del Circolo della Stampa per lunghi anni, il palazzo è ora valorizzato e tutelato dall’omonima Fondazione.

Informazioni sulla visita

  • Data evento: Sabato, 26 Gennaio 2019
  • Orario: 11.00
  • Durata della visita: 1 ora circa
  • Prezzo: € 22 (IL PREZZO E’ COMPRENSIVO DI INGRESSO IN ESCLUSIVA AL PALAZZO E VISITA GUIDATA)
  • Luogo di incontro: Davanti a Palazzo Serbelloni, Corso Venezia 16 – Milano

Prenotati

 

Il Grand Hotel et de Milan è uno dei più prestigiosi alberghi della città, dimora milanese del “bel mondo” sin dalla sua apertura nel lontano 1863, il cui sito risale originariamente all’epoca romana.  Durante i lavori di ristrutturazione, pensate,  sono stati rinvenuti i resti delle mura romane erette nel III-IV secolo d.C. che pure visiteremo.

L’albergo ha sempre annoverato tra i suoi clienti personaggi di rinomanza nazionale e internazionale, sopra tutti Giuseppe Verdi che qui visse per quasi trent’anni. Altre grandi personalità hanno soggiornato nei suoi raffinati ambienti: da Enrico Caruso a Maria Callas, Medardo Rosso e ancora Tamara de Lempicka, Gabriele d’Annunzio,  Hernest Hemingway, Rudolf Nureyev, Vittorio de Sica – solo per citarne alcuni –  con tanto di  targa dedicata sulle camere in cui hanno dimorato.

E poi, i dettagli che incantano, come il più antico ascensore di Milano, un magnifico Stigler tuttora funzionante e l’antico fascino di dimora nobiliare ottocentesca che ancora pervade gli spazi del Grand Hotel.

Visiteremo gli ambienti comuni, da non perdere!

Informazioni sulla visita

  • Data evento: Sabato, 26 Gennaio 2019
  • Orario: 18.20
  • Durata della visita: 1 ora e 30 minuti circa
  • Prezzo: € 33
  • Luogo di incontro: Via Manzoni, 29 – 20121 Milano
  • Note: IL PREZZO DELLA VISITA COMPRENDE WELCOME DRINK DI BENVENUTO + VISITA GUIDATA CONDOTTA DA UNO STORICO DELL’ARTE

Prenotati

€33.00

Posti disponibili:3
Specifica i posti da prenotare:

Basti pensare che Campari Group, fondato nel 1860, è il sesto per importanza nell’industria degli spirit di marca, con un portafoglio di oltre 50 marchi che si estendono fra brand a priorità globale, regionale e locale: da Aperol, Appleton Estate, Campari, Wild Turkey, Grand Marnier, Averna, Cinzano… Ha una rete distributiva su scala globale che raggiunge oltre 190 Paesi nel mondo, con posizioni di primo piano in Europa e nelle Americhe.

Gli Headquarters, progettati da Mario Botta, si trovano a Sesto San Giovanni, nell’area che ha ospitato la produzione di Campari fino al 2005. Proprio nella palazzina in stile liberty che è stata la primissima fabbrica Campari, costruita nel 1904, ha sede il museo aziendale Galleria Campari. Si tratta di uno spazio dinamico, interattivo e multimediale, interamente dedicato al rapporto tra il marchio Campari e la sua comunicazione attraverso l’arte e il design. L’Archivio Storico conserva oltre 3.000 opere: affiches originali della Belle Époque, manifesti e grafiche pubblicitarie dagli anni ’30 agli anni ’90 firmate da importanti artisti come Dudovich, Cappiello, Depero, Marangolo, Crepax e Nespolo. Sono inoltre presenti caroselli e spot di registi quali Federico Fellini e Singh Tarsem e oggetti firmati da designer come Matteo Thun, Dodo Arslan, Markus Benesch e Matteo Ragni.

 

Informazioni sulla visita

  • Data evento: Sabato, 26 Gennaio 2019
  • Orario: 11.00
  • Durata della visita: 1 ora e 45 minuti
  • Luogo di incontro: Via Gramsci, 161, davanti al cancello – Sesto San Giovanni
  • Come arrivare: MM Sesto F.S.

€15.00

Posti disponibili: 9

Specifica i posti da prenotare: