Con arco e…senz’arco, 3 appuntamenti al Conservatorio Verdi.

0
315

Prende il via un nuovo progetto del Conservatorio di Milano.In Con arco e… senz’arco, questo il titolo dell’iniziativa, scendono in campo docenti e studenti del Dipartimento archi e corde, che raggruppa violini, viole, violoncelli e contrabbassi, ma anche chitarre, liuti, mandolini… e arpe!In tre maratone della durata di una giornata l’una, gli strumenti si presenteranno al pubblico in veste solistica, in formazioni da camera, in formazioni orchestrali, nelle combinazioni più originali, offrendo all’ascoltatore l’opportunità di avvicinare pagine anche non comunemente fruibili.

Il progetto nasce da un’idea di Christian Bellisario, docente di violoncello al Conservatorio di Milano e coordinatore del Dipartimento archi e corde, che racconta: «Il Dipartimento archi e corde del Conservatorio di Milano si presenta in tre giornate, nelle quali docenti e allievi, nonché illustri ospiti, si alterneranno in un vivace caleidoscopio sul palcoscenico della Sala Puccini, presentando performances solistiche, di ensemble e consort, lezioni su eminenti personalità musicali, rendez-vous con compositori, tavole rotonde su percorsi di ricerca musicologica, presentazioni di importanti fondi musicali, incontri con esperti, liutai e costruttori e naturalmente anche Junior special moments dedicati ai più giovani

.La prima giornata, venerdì 10 maggio, avrà come protagonisti il violoncello, la viola da gamba e il contrabbasso; il riflettore sarà puntato poi sull’arpa in tutte le sue declinazioni venerdì 24 maggio e infine il PLUCKING DAY 2019 martedì 4 giugno vedrà all’opera la chitarra, il liuto e il mandolino». Si comincia quindi venerdì 10 maggio con gli archi dal suono più grave: violoncelli, viole da gamba e contrabbassi.

Venerdì 10 maggioSala Puccini ore 9.00-19.30Giornata del violoncello, della viola da gamba e del contrabbasso

ore 9.00. “The Inevitable Popper” – Vita e prodigi di un violoncellista per casoA cura di Patrizia PunisOrchestrale, solista, camerista, didatta: la poliedrica esperienza musicale di David Popper sintetizza i percorsi professionali diversi eppure complementari schiusi oggi come allora dal compimento di un iter studiorum violoncellistico. Ripercorrerla avrà il valore aggiunto di illustrare con un esempio pratico alcuni contenuti dell’offerta formativa post-riforma: il Conservatorio allineato all’Università dall’ade guamento al processo di Bologna integra ormai da tempo la trasmissione di competenze tecnico interpretative con un ampio ventaglio di approfondimenti culturali.

ore 10.00. Il virtuosismo italiano: Attilio RanzatoA cura di Luigi Monti ore 11.00. Mainardi presenta Mainardi Introduzione: Enrico Mainardi. Ricordo di un grande violoncellista, virtuoso, didatta, compositoreA cura di Nicoletta Mainardi Enrico Mainardi, Suite per violoncello e pianoforte (1940)Grave – Allegro (con brio) – Aria (molto adagio ed espressivo) – Giga (allegro moderato)Nicoletta Mainardi violoncello – Barbara Tolomelli pianoforte

ore 12.00. Consort di sei viole da gamba: musiche di Jenkins, Gibbons, Frescobaldi, CouperinA cura di Nanneke Schaap Girolamo Frescobaldi (1583-1678)Fiori Musicali, dalla Messa della Domenica:Toccata, Kyrie, Criste, Kyrie, Canzon Giovanni Salvatore (1620-1688), Toccata di Passacaglia Girolamo FrescobaldiDalla Messa della Madonna: La Bergamasca, Recercar dopo Il Credo Johann Sebastian Bach (1685-1750)dall’Offerta Musicale: Ricercar a 6 John Jenkins (1592-1678), Fantasia a 6 in do minoreOrlando Gibbons (1583-1625), Fantasia a 6 in sol minore Alessia Travaglini viola da gamba sopranoGabriele Landillo viola da gamba soprano e bassoGiovanna Scarlato viola da gamba tenoreJacopo Gaudenzi viola da gamba bassoNanneke Schaap viola da gamba bassoFabio Longo viola da gamba basso ore 13.30. Palco al contrabbasso: non solo elefanti! A cura di Eustasio Cosmo e Piermario Murelli Camille Saint-Saëns, Elephant – Claudio Lisci Presentazione del contrabbasso – Fabio LongoIl contrabbasso in orchestra Luigi Boccherini, Fuga per violoncello e contrabbasso – Antonio Di Carlo/Sofia PalmieriHenry Eccles, dalla Sonata: Largo e Allegro con spirito – F. Buzzi Sergej Kusevickij, dal Concerto op. 3:I movimento – Gabriele Arborio; II movimento – Quim OrtellsCarl Ditters von Dittersdorf, dal Concerto:I movimento – Stefano Gerbino; II movimento Fabio Longo Ludwig van Beethoven, dalla Sonata op. 17:I movimento Sofia Palmeri/Daniele Ambrosi Giovanni Bottesini, Tarantella – Pietro Procopio Franz Schubert, dall’Arpeggione: I movimento – Riccardo Baiocco Colin Brumby, SuitePesante-Allegro, Larghetto, Allegro con brio, Larghetto-Più tranquilloDomenico Torta, MareaSimon Garcia, Mali MalistEnsemble di contrabbassi: Riccardo Baiocco, Stefano Gerbino, Claudio Lisci, Fabio Longo Wolfgang Amadeus Mozart, Ave VerumThomas Osborne, Green bass bluesOrchestra di contrabbassi Al pianoforte Grana Đikanović ore 15.30. Junior special moment Francesco Paolo SciprianiSinfonia per violoncello e b.c. in do maggioreAmoroso – Allegro assai – Larghetto – Presto Giacomo Ravasio violoncello Jean-Marie Leclair, dalla Sonata a due: Allegro M. Saiber, 4 folk songs Alessandro Fiacconi e Flavia Ubaldi violini Bernhard Romberg, dalla Sonata per cello in do maggiore op. 43 n. 2: I movimentoGiacomo e Filippo Ravasio violoncelli ore 16.00. Importanti sonate del repertorio violoncellistico Ludwig van Beethoven, Sonata op. 5 n. 2 in sol minore per violoncello e pianoforteAdagio sostenuto ed espressivo – Allegro molto più tosto presto – Rondo. Allegro. Chiara Kaufman violoncello – Valentina Kaufman pianoforte Sergej Rachmaninov, Sonata op. 19 Lento. Allegro moderato – Allegro scherzando – Andante – Allegro mosso Gioele Pes violoncello – Alexandra Ducariu pianoforte Dmitrij Šostakovič, Sonata op. 40 per violoncello e pianoforte Allegro non troppo – Allegro – Largo – Allegro. Andrea Cavalazzi violoncello – Alexandra Ducariu pianoforte ore 17.30. Béla Bartók, 21 Duos per viola e violoncellodai 44 duetti per 2 violini (Trascrizione Péter Bartók)Maria Ronchini viola – Matteo Ronchini violoncello ore 18.00. Variations a cura di Christian Bellisario Heinrich von Herzogenberg, Legenden op. 62/2&3 con Christian Bellisario e Maria Pia CarolaLudwig van Beethoven, Variazioni op. 66 “Ein Mädchen oder Weibchen” con Marta PremoliFelix Mendelssohn-Bartholdy, Variazioni concertanti op. 17 con Patrizio ParilloFranz Danzi, Variazioni su “Là ci darem la mano” con Filippo RavasioOttorino Respighi, Adagio con variazioni con Caterina VannoniBohuslav Martinů, Variazioni su un tema slovacco con Jacopo GaudenziBohuslav Martinů, Variazioni su un tema di Rossini con Francesco Tamburini Al pianoforte: Alexandra Ducariu, Grana Đikanović e Maria Silvana Pavan Ingresso libero fino ad esaurimento dei osti disponibili Ringraziando per l’attenzione che potrete riservarci, il più cordiale saluto,Gianni Possio, delegato alla comunicazioneRaffaella Valsecchi, ufficio stampamobile 334 1464034

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here