Bruce Springsteen, niente San Siro, suonerà all’autodromo di Monza.

112

Ferrara, Roma e la vicinissima Monza, ma il tour europeo 2023 di Bruce Springsteen, da poche ore annunciato dai canali ufficiali del Boss non farà tappa a San Siro, lo stadio dove la rockstar americana si è esibita sette volte con concerti memorabili.

La notizia era nell’aria da circa un anno, quando si era ipotizzato un tour di Springsteen nel 2022.

Il motivo una sorta di ‘overbooking’ del Meazza per concerti posticipati causa Covid, aveva spiegato il promoter Claudio Trotta, fondatore Barley Arts e Slow Music, storicamente vicino al Boss.

“Springsteen ha un tour in Europa che prevede una serie di città italiane, ma non includerà Milano, San Siro, che era la nostra – mia e di Bruce – prima scelta, per il semplice motivo che quando noi abbiamo formulato la nostra richiesta allo stadio di San Siro, la gestione ha negato la disponibilità di date in cui poter effettuare uno o più concerti a fronte di concerti che devono essere recuperati (che dovevano esserci negli scorsi anni) e di altre proposte confermate prima delle mie richieste”, aveva spiegato Trotta a Mianews nel luglio 2021 riguardo al 2022. La macchina organizzativa però, evidentemente, non ha avuto margini per un ‘ripensamento’ e così tra un anno Springsteen sarà a Ferrara il 18 maggio, il 21 maggio a Roma, il 25 luglio, per la prima volta, nel prato della Gerascia dell’Autodromo di Monza, un altro ‘tempio’ dello sport come San Siro.(MiaNews)