Inaugurato centro drive through per tampomi e vaccini a Parco Trenno.

0
308
L'inaugurazione del punto vaccinale presso il drive through della Difesa del Parco Trenno con il ministro della difesa Lorenzo Guerini, il presidente della Regione Attilio Fontana e la vice sindaco Anna Scavuzzo
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

E’ stato inaugurato questa mattina dal ministro della difesa Lorenzo Guerini, dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e dalla vice sindaco Anna Scavuzzo il nuovo punto vaccinale contro il Covid presso il drive through della Difesa del Parco Trenno.

Sono due, attive da venerdì, le linee adibite a punti vaccinali; mentre le altre 8, per il momento, continueranno ad essere utilizzate per l’attività di screening attraverso i tamponi molecolari e i test rapidi Sars-Cov2. Prossimamente, in base alle richieste e alle esigenze, potranno essere riconvertite anche le altre postazioni. Il Drive Through, situato presso il Parco Trenno, il più grande schierato in Italia con un’area occupata di circa 2.000 mq e un parcheggio di 20.000 mq, è il primo ad essere trasformato in Presidio Vaccinale della Difesa. Si inizierà da 600 vaccini al giorno, per giungere, a pieno regime, fino a 2.000.

Le linee dedicate alla vaccinazione, con impiego di medici e infermieri militari, saranno operative dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 17.30 ed è situata all’interno della struttura, realizzata dall’Esercito Italiano in collaborazione con la Regione Lombardia, Agenzie di Tutela della Salute (ATS) Città Metropolitana, Comune di Milano, Protezione Civile e Azienda Socio Sanitaria Territoriale Santi Paolo e Carlo, attiva dallo scorso 13 novembre con una capacità di effettuare fino a 800 tamponi al giorno.

Il Centro Ospedaliero Militare di Milano metterà a disposizione il personale medico e sanitario mentre ASST Santi Paolo e Carlo della Regione Lombardia gestirà tutti gli aspetti organizzativi e amministrativi. La collaborazione tra i due enti per le vaccinazioni è già in corso presso l’”Ospedale Militare di Baggio” dove dal 18 gennaio è iniziata la vaccinazione degli over 80enni. Dal 4 marzo è stato attivato un secondo padiglione e grazie anche alla collaborazione delle Infermiere Volontarie della Croce Rossa, del personale militare del Sovrano Militare Ordine di Malta e del mondo dell’associazionismo milanese la capacità è stata raddoppiata arrivando fino a 1.300 vaccini al giorno.
Sono 60 i medici e 120 gli infermieri militari impiegati in Lombardia presso l’Ospedale Militare di Baggio e nei 28 Drive Through della Difesa (DTD): 16.000 vaccini anticovid, 20.000 vaccini antinfluenzali, 300.000 tamponi effettuati. Inoltre, Team mobili della Difesa sono stati impiegati per le vaccinazioni all’interno delle RSA.
“Sono qui per dovere morale e personale. Sono figlio di questa terra e so cosa significa la pandemia per le nostre comunità. La mia presenza oggi è anche per testimoniare l’impegno delle nostre Forze Armate in uno dei punti in cui stiamo svolgendo il nostro lavoro. L’obiettivo è di utilizzare le nostre risorse in collaborazione con i sanitari per somministrare i vaccini. Questa attività segna il punto di un’eccellente collaborazione tra le Forze Armate, la Regione Lombardia, il Comune di Milano, la Protezione Civile, la Croce Rossa e i volontari per fornire un servizio ai cittadini”, ha affermato Guerini.

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here