“Bisogna ricordare che tante di queste persone, che tutt’ora preferiscono continuare a dormire all’addiaccio nonostante le rigide temperature invernali, lo fanno perché hanno paura di mettere piede nei dormitori del Comune all’interno dei quali esiste un problema di insicurezza”.

Lo dichiara l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale Riccardo De Corato in merito alla ‘piena condivisione per l’azione messa in atto dal Comune di Milano per dare dignitoso ricovero ai senzatetto e clochards, azione che proseguirà nei prossimi giorni, in particolare nell’area della Stazione Centrale, anche in previsione di un abbassamento delle temperature sotto lo zero’ espressa oggi dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, riunito in Prefettura.

“Sono infatti oltre 600 i senza dimora che rifiutano le proposte del Comune, secondo quanto dichiarato dallo stesso assessore comunale Bertolè lo scorso 20 dicembre. – spiega De Corato – Si tratta di una situazione, quella d’insicurezza che caratterizza i dormitori comunali, che Palazzo Marino dovrebbe impegnarsi a risolvere quanto prima, soprattutto dopo il drammatico appello lanciato nella giornata di Natale da Alberto Sinigallia, presidente di Fondazione Progetto Arca, secondo il quale nel 2022 potrebbero finire in strada, accanto ai clochard, diverse famiglie anche con figli minori che si sono gravemente impoverite a causa della pandemia con la perdita del lavoro e, spesso, lo sfratto. Come ripeto da tempo la soluzione è semplice: basterebbe mettere i ‘ghisa’ a controllo nelle strutture di notte per garantire a chi entra nei dormitori comunali sicurezza”, conclude De Corato.(MiaNews)

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni