Milan, tira aria di addio per Maldini e Ibrahimovic.

0
109
Milan's manager Paolo Maldini during the Serie A soccer match between AS Roma and AC Milan at the Olimpico stadium in Rome, Italy, 27 October 2019. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

“Non lo so”. Così Paolo Maldini, ha risposto a chi gli domandava se ci sarà spazio per lui nel Milan della prossima stagione.

“Vorrei arrivare bene alla fine di questa stagione – ha risposto il dt rossonero, intervistato da Dazn prima della sfida con la Juventus -. Abbiamo ancora un sacco di partite possiamo toglierci soddisfazioni, poi arriverà il momento di decidere il nostro futuro. Voglio rimanere? E’ una domanda un po’ difficile: per uno che ha avuto il papà capitano del Milan, che ha vinto tanto con questa squadra e che ha il figlio che ci gioca adesso, il legame è indiscutibile. Gazidis? Parliamo spesso. Molto spesso non ci sono situazioni definitive ma si tende ad aspettare la fine della stagione”. (ANSA).

Zlatan Ibrahimovic è stato intervistato da DAZN nel postpartita di Milan-Juventus.

Sul momento: “Sono vecchio non è un segreto, ma è solo un numero. Sto facendo bene gli allenamenti, ho un buon equilibrio. Dovevo giocare un po’ di più dall’ultima gara, ne mancano ancora tante. Sto bene, cerco di aiutare la squadra in tutti i modi”.

Su un possibile futuro da allenatore: “Sono presidente, allenatore e giocatore, ma mi pagano solo da giocatore”.

Sul Milan: “Hanno fortuna, se fossi stato qua dal primo giorno avremmo vinto lo scudetto”.

Sulla permanenza al Milan: “Vediamo, c’è ancora un mese per divertirmi. Ci sono cose che stanno succedendo qua di cui non siamo in controllo, mi dispiace per i tifosi, può essere l’ultima volta che mi vedono live. Giocare senza tifosi è brutto, oggi avrebbero potuto divertirsi con noi, facciamo il nostro e siamo professionisti”.

Sul possibile addio: “Può essere l’ultima volta che mi vedono giocare… Leggi fra le linee”.

Sul calcio: “Mi sto divertendo, ho 38 anni, non ho il fisico di prima, faccio quello che posso fare, non posso fare quello che facevo a 20, ma con l’intelligenza ci arriva. Non sto qua per fare la mascotte ma perché voglio portare i risultati”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here