Milan fermato a Cremona, pari a reti bianche allo Zini.

268
Milan's Sandro Tonali and Cremonese's Emanuel Aiwu in action during the Italian Serie A soccer match US Cremonese vs AC Milan at Giovanni Zini stadium in Cremona, Italy, 8 November 2022. ANSA/SIMONE VENEZIA

Cremonese e Milan 0-0 nell’anticipo della 14/a giornata d’andata del campionato di calcio di Serie A disputato sul terreno dello stadio Giovanni Zini di Cremona.

Pioli cambia modulo di gioco con la difesa a 3 inserendo Thiaw al debutto dal primo minuto accanto a Kjaer e Tomori, Messias e Ballo-Tourè esterni di centrocampo con Tonali e Bennacer in mezzo e Brahim Diaz dietro a Rebic ed Origi.

Alvini si affida all’esperienza di Ciofani ed all’esuberanza di Afena-Gyan davanti ed all’ex Meitè come equilibratore tattico.

Nel primo tempo sugli scudi il portiere grigiorosso Carnesecchi, autore di 3 parate decisive su Origi, Thiaw e Messias.

Nel secondo tempo Pioli mette dentro Leao e De Ketelaere ma il portoghese (forse distratto dalle voci di mercato) ed il belga (sempre più involuto) non incidono sulla partita, solo Messias prova a farsi vedere ma senza successo.

Annullato anche un gol di Origi per fuorigioco.

“Potevamo fare di più. Abbiamo disputato un discreto primo tempo, ma il secondo non è stato all’altezza: non abbiamo creato azioni offensive per essere pericolosi.

Con la nostra qualità potevamo fare di più. Nel secondo tempo il gioco è stato poco fluido e siamo stati poco lucidità. Abbiamo vinto pochi duelli offensivi e così è difficile segnare. Ci è mancato il guizzo davanti”. Così Stefano Pioli, allenatore del Milan, ai microfoni di Dazn, dopo lo 0-0 di Cremona.

“Leao? E’ sbagliato puntare il dito solo contro il singolo: se non lavori bene di squadra, i risultati non arrivano. La prestazione complessiva non è stata all’altezza – ha aggiunto -.
Otto punti dal Napoli sono tanti: questa classifica non ci piace, ma domenica abbiamo l’occasione per riscattarci. Complimenti al Napoli, ma potevamo fare di più noi”. (ANSA).

Massimiliano Alvini, tecnico della Cremonese, ha parlato al termine del pareggio ottenuto in casa contro il Milan: “Quello di questa sera è un punto significativo che fa bene all’ambiente – ha dichiarato a Dazn – Abbiamo sporcato la partita al Milan, facendo una buona fase difensiva. Il merito va ai miei calciatori: è un punto importante ma che non ci cambia più di tanto. Sicuramente ciò che è positiva è l’interpretazione e di come abbiamo saputo soffrire. In questa prima esperienza in Serie A è normale un percorso di adattamento. La squadra nelle ultime partite comunque sta lottando, avendo un’idea precisa: è punto importante quello di oggi ma che va valorizzato nelle prossime settimane”.