Inter, tris al Genoa.

0
160
epa09042743 Inter’s Matteo Darmian (L) jubilates with his teammate Romelu Lukaku after scoring the 2-0 goal during the Italian Serie A soccer match between FC Inter and Genoa CFC at Giuseppe Meazza stadium in Milan, Italy, 28 February 2020. EPA/MATTEO BAZZI
Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%

L’Inter batte il Genoa 3-0 e consolida il suo primato in classifica: sale a quota 56 punti. Perin fa i miracoli ma l’Inter travolge lo stesso il Genoa, continua la sua striscia vincente e sente il profumo dello scudetto che e’ alla sua portata. La Juve si allontana a -10.

E’ sempre Lukaku a trascinare la squadra: segna subito e sono 18 gol e 6 assist, praticamente decide sempre lui. Ma l’Inter e’ ormai un meccanismo ad orologeria, ognuno al suo posto e alla fine fioccano occasioni e gol con la difesa che ha subito un gol in sette gare.

“Non c’e’ un patto scudetto: mancano ancora 14 partite, e sono tante”. Lo dice Antonio Conte, dopo la vittoria sul Genoa che consente alla sua Inter l’allungo in testa alla classifica, in attesa di Roma-Milan.

“La delusione per l’eliminazione dalla Champions, immeritata, ci ha fatto capire che era necessario fare un salto di qualita’ – ha aggiunto il tecnico, a Sky – Ci siamo guardati dentro, ciascuno per il suo, e abbiamo capito. Rigiocassimo ora saremmo competitivi anche in Europa”.

Conte ha frenato gli entusiasmi scudetto, ma ha rivendicato la crescita della squadra. “Ora siamo a +10 dalla Juve, ma gia’ l’anno scorso avevamo ridotto notevolmente lo svantaggio rispetto alla prima che negli anni precedenti aveva dato 30 punti all’Inter…E noi dobbiamo sempre guardare al primo posto”. (ANSA).

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here