Genoa’s Leo Skiri Østigard (R) and Inter’s Edin Dzeko (L) in action during the Italian Serie A match, Genoa CFC vs Fc Inter at Luigi Ferraris stadium in Genoa, Italy, 25 february 2022. ANSA/LUCA ZENNARO

L’Inter fa 0-0 a Marassi contro il Genoa e adesso appare in crisi. I nerazzurri non vincono in Serie A da oltre un mese, dal 2-1 al Venezia.

Poi il ko nel derby con il Milan, il pari con l’Inter e la sconfitta col Sassuolo. In mezzo la vittoria di Coppa Italia contro la Roma ma anche il tonfo in casa in Champions con il Liverpool. Con il punto di oggi l’Inter va a quota 55, a due lunghezze di distacco dal Milan capolista, rispetto al quale ha una partita in meno.

“Ci è mancato l’episodio. Nei primi venti minuti abbiamo concesso, poi abbiamo preso le misure all’avversario e nel secondo tempo per ciò che abbiamo creato avremmo meritato il gol. Ma in questo momento non ci girano, quindi dobbiamo fare di più: tra Sassuolo e Genoa abbiamo tirato 40 in porta ma non abbiamo fatto gol”.

Dai microfoni di Dazn il tecnico dell’Inter Simone analizza il momento della sua squadra, a secco di vittorie in campionato da quattro partite.

Può essere un fattore la stanchezza di cui ha parlato Dzeko? “Può essercene un po’ – risponde Inzaghi -, perché si accumulano partite, ritiri e viaggi ma fisicamente i miei li vedo bene, contro il Sassuolo è stata una delle partite in cui abbiamo corso di più ma probabilmente lo abbiamo fatto male. Si accumulano partite e stanchezze mentali, ma dobbiamo continuare: sono quattro partite che non vinciamo, ed eravamo abituati diversamente”.
“Oggi il campo non ci ha permesso molto di giocare, non era semplicissimo”, conclude il tecnico dell’Inter. (ANSA).