Il Monza c’ha preso gusto, 3-0 alla Samp. Palladino dà meriti a Stroppa.

134
Monza’s Italian midfielder Matteo Pessina (2nd from right) celebrates with his team-mates after scoring a goal during the Italian Serie A soccer match Uc Sampdoria vs Ac Monza at Luigi Ferraris stadium in Genoa, Italy, 2 October 2022. ANSA/STRINGER

Funziona la cura Palladino, così arriva il blitz del Monza a Marassi, ovvero una vittoria per 3-0 sul campo di una Sampdoria sempre più in crisi.

A segno Pessina e gli ex Caprari e Sensi: per la matricola brianzola sono due successi consecutivi.

Prima di oggi, infatti, c’era stata dopo l’impresa contro la Juve.

E’ invece crisi nera per i blucerchiati, con appena 2 punti in 8 partite: le statistiche dicono che in serie A non c’è mai stato un avvio così disastroso. E’ stata la quarta sconfitta consecutiva, i numeri sono impietosi: 4 gol fatti e 15 subiti.

Da qui l’esonero di Marco Giampaolo, per prendere il posto del quale sono in lizza D’Aversa, che è ancora sotto contratto, e Ranieri. (ANSA).

Raffaele Palladino, allenatore del Monza, dopo la vittoria sul campo del Monza non dimentica la gestione Stroppa: “La squadra è costruita molto bene, sono stati presi giocatori di qualità, la proprietà ha scelto bene, giocatori italiani con senso d’appartenenza e grande prospettiva. Nella gestione di Stroppa – sottolinea a Dazn – ho trovato una squadra che ha conoscenze, sa giocare a calcio e quindi va dato merito anche all’allenatore che c’era prima di me. Io ho provato a dare qualcosa perché i risultati non erano soddisfacenti e c’era un po’ di amarezza, ho cercato di lavorare sull’aspetto psicologico e l’intensità senza palla e dare qualche indicazione ai ragazzi su come affrontare le squadre avversaria”.