Risotto all’ananas: un gusto unico e sfizioso

156

È vero che l’Italia è nota in tutto il mondo per la sua produzione di pasta e non certo di riso, ma va riconosciuto al nostro Paese la capacità di aver sviluppato moltissime ricette che vedono il riso protagonista. Si tratta di ricette che hanno visto un discreto successo e, in effetti, preparare un buon risotto è quasi una vera e propria arte, che potrebbe non sembrare da tutti. I tempi di preparazione del risotto sono abbastanza lunghi e, quindi, bisogna munirsi di una buona dose di pazienza per ottenere un primo piatto dal sapore inebriante. Una delle ultime mode che riguardano questa pietanza a essersi diffusa prende in esame il condimento: insaporire il riso con della frutta di stagione è una chicca che i migliori chef si stanno concedendo e che i clienti sembrano apprezzare molto. È questa una moda che non riguarda solo i primi piatti, la frutta, soprattutto quella esotica, sta, infatti, conquistando anche i dolci più tradizionali, che prima di adesso non la contenevano nella lista degli ingredienti, creando nuove ricette, come, ad esempio, quella per realizzare un fresco e delicato tiramisù all’ananas.

Proponiamo ora la ricetta di un risotto all’ananas dal gusto unico e sfizioso, che di sicuro stupirà gli ospiti e renderà unico un pranzo o una cena in compagnia.

Come preparare un risotto all’ananas gustoso

Preparare un buon risotto, anche se si è alla prime armi in cucina, è in realtà molto più che possibile, soprattutto se si segue con attenzione ogni passaggio delle ricette e si rispettano i dosaggi. Gli ingredienti necessari sono: 320 gr di riso; un litro di brodo vegetale (preparato precedentemente); metà cipolla; 30 gr di burro; 250 gr di ananas; un pizzico di sale; 100 ml di vino bianco; 3 cucchiai di olio extravergine di oliva.

 

La prima cosa da fare è tagliare in cubetti di piccole dimensioni il frutto tropicale; in una pentola capiente imbiondire la mezza cipolla con olio e versare i cubetti di ananas (lasciandone una piccola parte fuori) insieme al riso. Fare tostare il riso e sfumare con il vino bianco, continuando a mescolare. Aggiungere gradualmente, per favorire la cottura, un mestolo per volta di brodo vegetale. A metà cottura salare e aggiungere i cubetti di ananas messi da parte a inizio ricetta. Infine, mantecare con il burro a fiamma spenta e aggiungere, se si desidera, una spolverata di formaggio grattugiato. Attendere pochi minuti, impiattare e servire in tavola.

 

Seguendo lo stesso procedimento è possibile variare la ricetta e sperimentare l’uso di altri frutti dai sapori particolari come, ad esempio, il mango. Esistono, inoltre, varianti di questa ricetta che abbinano l’ananas con il peperoncino o con i pinoli.

Un piccolo suggerimento, infine, si può dare per quanto riguarda l’acquisto dell’ananas: un trucco, infatti, per sapere se quello che si sta acquistato è maturo o meno è quello di odorare la parte bassa del frutto, se il profumo dolciastro che si avverte è intenso significa che il frutto è allo stadio giusto ed è pronto per essere mangiato.