L'assessore Riccardo De Corato posa per una foto davant al gonfalone della Regione Lombardia, Milano, 29 marzo 2018. Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha annunciato la composizione della sua Giunta di centrodestra. ANSA/UFFICIO STAMPA REGIONE LOMBARDIA +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

“I dati diffusi dalla Polfer dai quali risulta che, nell’anno appena trascorso, sono state oltre un milione le persone controllate sui convogli ferroviari e nelle stazioni della Lombardia è un’ottima notizia, ma si può fare di più”. Lo dichiara l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale Riccardo De Corato.

ANCORA NUMEROSE AGGRESSIONI – “Nonostante, infatti, 275 arrestati, 2.316 indagati e molti sequestri (di armi varie e droghe di diversi tipi) – prosegue l’assessore – le aggressioni ai viaggiatori e al personale viaggiante sono ancora molto frequenti. Polfer sta svolgendo un lavoro egregio ma è evidente che da sola non ce la può fare”.

“Per questo – spiega l’assessore alla Sicurezza – come Regione Lombardia, proprio con l’intento di rispondere alla richiesta di sicurezza proveniente dai cittadini, dai ‘comitati di pendolari’ e dal personale viaggiante, ci siamo impegnati nella realizzazione, sulle linee Trenord, di un protocollo denominato ‘Stazioni Sicure’, la cui fase sperimentale è già iniziata”.

 

PROTOLLO STAZIONI SICURE SU LINEE TRENORD – “Lo scorso anno – aggiunge – questo protocollo è stato sottoscritto da Regione Lombardia, prefettura di Lecco, dal sindaco e da 27 Comuni della provincia situati lungo la tratta ferroviaria Lecco-Milano servita da Trenord. L’accordo, che ha coinvolto ufficiali direttivi e agenti di Polizia locale, sta portando a risultati molto rilevanti in termini numerici: in poco più di un mese (dall’11 ottobre al 25 novembre) su quella tratta sono stati controllati ben 514 veicoli nelle aree limitrofe alle stazioni, in particolare in ore serali e notturne, e identificate 295 persone. Credo che, alla luce degli importanti risultati prodotti da questa intesa con la prefettura di Lecco, sia auspicabile che questo protocollo venga replicato anche con le prefetture e i comuni delle altre 11 province lombarde. A questo proposito, ho già scritto a tutti i Prefetti e sono molto fiducioso in positivi riscontri”.

 

FONDAMENTALE SICUREZZA VIAGGIATORI E PERSONALE – “La sicurezza dei viaggiatori e del personale viaggiante – conclude De Corato – sui treni e negli scali ferroviari è fondamentale e deve assolutamente costituire una priorità”. (LNews)

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni