Sciopero trasporto pubblico venerdì 17, interessate sia Atm sia Trenord, possibili disagi.

192

Venerdì 17 febbraio le organizzazioni sindacali USB Lavoro Privato e AL COBAS hanno proclamato uno sciopero nazionale del trasporto pubblico locale.

Linee ATM

Lo sciopero potrebbe interessare le linee ATM dalle 8:45 alle 15 e dalle 18 a fine servizio.

Funicolare Como-Brunate

L’agitazione potrebbe avere conseguenze sul servizio dalle le 8:30 alle 16:30 e dalle 19:30 a fine servizio.

 

Motivazioni delle organizzazioni che hanno proclamato lo sciopero

Lo sciopero è stato proclamato per “la cancellazione degli aumenti delle tariffe dei servizi e energia, congelamento e  calmiere dei prezzi di beni primari e combustibili; blocco delle spese militari e dell’invio di armi in Ucraina, nonché investimenti economici per tutti i servizi pubblici essenziali; il superamento dei penalizzanti salari d’ingresso garantendo l’applicazione contrattuale di primo e secondo livello ai neo assunti; la necessità di modificare il criterio che vede bruciare soldi pubblici attraverso appalti e subappalti ad aziende che offrono servizi di scarsa qualità e lavoro sottopagato; la sicurezza dei lavoratori e del servizio, introduzione del reato di omicidio sul lavoro; il salario minimo a 10 euro l’ora contro la pratica dei contratti atipici e precariato; il libero esercizio del diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali; una legge sulla rappresentanza che superi il monopolio costruito sulle complicità tra le OO.SS e le associazioni datoriali di categoria.”

Il giorno venerdì 17 febbraio 2023, dalle ore 00:00 alle ore 23:59, è previsto uno sciopero proclamato da USB lavoro privato, al quale potrebbe aderire esclusivamente il personale del gestore dell’infrastruttura FERROVIENORD S.p.A.

L’agitazione potrà generare ripercussioni al servizio offerto da Trenord.

 

Saranno interessati i treni circolanti esclusivamente su rete FERROVIENORD (Milano Cadorna – Canzo/Asso, Como Lago, Novara Nord, Varese/Laveno Nord, la linea Brescia/Iseo – Edolo, le suburbane S2, S3 ed S4).

Non sono coinvolti i treni circolanti unicamente sulla rete ferroviaria RFI; potranno invece verificarsi ripercussioni sulle linee a gestione mista:

  • S1 Saronno – Milano Passante – Lodi;
  • S9 Saronno – Seregno – Milano – Albairate;
  • S13 Milano Bovisa – Pavia.

 

Coinvolti anche i collegamenti aeroportuali Malpensa Express “Milano Cadorna/Milano Centrale/Milano Porta Garibaldi – Malpensa Aeroporto” e “S50 Malpensa Aeroporto – Bellinzona”.

Nel caso di cancellazione dei treni, per i soli collegamenti aeroportuali saranno istituiti autobus no-stop tra:

  •  Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto (da Milano Cadorna partiranno da via Paleocapa 1);
  •  Busto Arsizio FS e Malpensa Aeroporto, per la linea S50.

 

Durante le fasce orarie di garanzia viaggeranno e arriveranno a termine corsa i treni con partenza dalla stazione di origine compresa tra le ore 06:00 e le ore 09:00; nella fascia pomeridiana, invece, tra le ore 18:00 e le ore 21:00.

Per quanto riguarda i treni a gestione mista FerrovieNord/RFI, occorre considerare l’orario previsto di partenza dalle stazioni di Milano Bovisa e Seregno.

 

Maggiori dettagli sono disponibili sul sito www.trenord.it e seguendo gli aggiornamenti sulla circolazione dei treni in “real-time” tramite la nostra App.

Vi invitiamo a prestare attenzione sia gli annunci sonori trasmessi nelle stazioni, che alle informazioni in scorrimento sui monitor.