Porte aperte stamani al Politecnico, in piazza Leonardo, per l'Open Day, l'appuntamento per conoscere l'offerta dell'Ateneo tornato in presenza dopo l'emergenza pandemia (Foto Mianews)

“Oggi torniamo in presenza con l’open day nei nostri spazi. Aspettiamo 20mila ragazzi e ragazze che vogliono investire su una formazione di qualità per le professioni del futuro. Tutta l’offerta formativa si ridisegna e intercetta nuove sfide in contenuti e metodi”. Così il rettore del Politecnico Ferruccio Resta commenta a Mianews l’apertura dell’Open Day dell’ateneo che dopo due anni di pandemia torna a riempirsi di studenti.

“Le transizioni gemelle, digitale ed ecologica-energetica, intersecano tutte le discipline, dall’architettura al design e a tutti i campi dell’ingegneria”, spiega Resta commentando l’ampia scelta di corsi di laurea che permette alle future matricole di orientarsi e di capire come vogliono affrontare le sfide del futuro.

“Noi pensiamo che l’università sia una grande comunità di studenti e persone che puntano sulle relazioni. Questo è il Politecnico”, ha aggiunto.

“Tutte le situazioni vanno attenzionate. Non essere preoccupati vorrebbe dire non essere responsabili”. Così il rettore del Politecnico, Ferruccio Resta, a margine dell’Open Day dell’ateneo commenta gli ultimi episodi di cronaca avvenuti anche in quartieri universitari inclusa piazza Leonardo Da Vinci “Arriviamo da due anni di grandissime tensioni interne, personali e sociali. È quindi normale che alcune sfocino nella rabbia. Bisogna presidiare molto bene la sicurezza perché è una delle caratteristiche importanti per una città che deve essere accogliente e attrattiva. Non sottovalutiamo questi segnali e una delle soluzioni per farlo è rendere sempre più vivi questi spazi”, ha concluso. (MiaNews)