Parco Agricolo Sud approvato Progetto di Legge di Integrazione, soddisfazione del relatore Lucente (FdI).

123
foto IPP/Mario Romano Milano 10/4/2018 seduta consiglio Regionale - regione lombardia nella foto Franco LUCENTE gruppo consiliare fratelli d'italia Italy Photo Press-World Copyright

“Oggi in Consiglio Regionale è stato approvato il mio Progetto di Legge di integrazione e modifica del testo che disciplina il Parco Agricolo Sud Milano.

Un provvedimento opportuno e necessario per rendere più efficiente e funzionale la gestione del Parco, che fino a questo momento ha sofferto la negligenza e la superficialità del lavoro di Città Metropolitana.

Il cambiamento della governance, previsto dal mio PdL, comporta un maggior coinvolgimento di Regione Lombardia. Ritengo che tale passaggio sia uno elemento fondamentale: solo un ruolo più attivo della Regione garantisce interventi concreti volti al riconoscimento e all’enfatizzazione del valore di quest’area.

Quella di oggi è una grandissima vittoria, un traguardo che sembrava inarrivabile, ma non mi sono mai fermato e dal 2019 ho lottato con fermezza. Ho combattuto per i comuni limitrofi, per tutelare tutti gli agricoltori, per salvaguardare questo importante polmone verde e per liberarne l’alto potenziale troppo a lungo tarpato da interventi inadeguati.

Adesso tutto questo è possibile grazie al mio progetto di legge.

Sono molto soddisfatto del lavoro svolto e del grande risultato ottenuto. Mi dispiaccio dell’assenza di supporto da parte della sinistra a questo cambiamento di grande rilevanza per tutta la zona, nonostante, il punto di attacco del PdL, ovvero la nomina di direttore del Parco, non sia stato modificato, come da loro voluto.

Ringrazio tutti i firmatari e i colleghi che hanno collaborato. È stato un percorso articolato, durato 2 anni e mezzo, ma ne è valsa la pena, perché, con il successo di oggi, finalmente il Parco Agricolo Sud Milano avrà l’attenzione che si merita e verrà valorizzato in tutto il suo potenziale”

Lo dichiara Franco Lucente, consigliere regionale del gruppo Fratelli d’Italia e primo firmatario del PdL 218