Un frame dell'operazione dei carabinieri che ha portato all'arresto di una donna, Antonietta Biancaniello, e suo figlio Raffaele Rullo, di Quarto Oggiaro (Milano). I due sono accusati di aver sgozzato Andrea La Rosa, 35enne milanese ex calciatore di serie C e neo direttore sportivo del Brugherio, scomparso lo scorso mese. Ieri pomeriggio i militari hanno fermato l'auto della donna che nel bagagliaio conteneva un bidone di metallo (nella foto) con dentro il corpo del 35enne. Madre e figlio volevano fare a pezzi il corpo dell'ex calciatore e poi scioglierlo nell'acido. Milano, 15 dicembre 2017. ANSA/ UFFICIO STAMPA CARABINIERI/ FRAME VIDEO +++EDITORIAL USE ONLY - NO SALES+++
Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano

La Corte d’Assise d’appello di Milano ha condannato all’ergastolo con isolamento diurno di sei mesi Raffale Rullo, mentre ha confermato il carcere a vita per la madre Antonietta Biancaniello, entrambi accusati dell’omicidio dell’ex calciatore Andrea La Rosa, avvenuto nel novembre 2017.

I giudici hanno accolto la richiesta di inasprire avanzata dal pm Maura Ripamonti, oggi applicata come pg, solo per l’uomo.

I due rispondono di omicidio aggravato da premeditazione e crudeltà, occultamento e soppressione del cadavere dell’ex calciatore del Brugherio ed anche del tentato omicidio della moglie di Rullo, Valentina Angotti. (ANSA).

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni