Mototerapia, Vanni Oddera al Museo MV Agusta di Samarate.

0
118

In una mattinata autunnale dal clima ancora gradevole, si è concluso il primo ciclo di incontri varesini con il campione di motocross freestyle Vanni Oddera, che ha portato la sua straordinaria Mototerapia in versione take-away anche a Samarate, dopo la grande accoglienza dimostrata da Busto Arsizio.

Il sodalizio ad alto tasso d’adrenalina e solidarietà stretto dal team del centauro ligure con lo staff di Mai Paura Onlus ha espresso la sua potenzialità a tutto tondo e, soprattutto, a tutto gas nel parcheggio della sede samaratese di Leonardo Elicotteri, dietro al museo MV Agusta, alla presenza del Sindaco Enrico Puricelli, grazie alla volontà di coronare il sogno di Laura Spanò, madre di Simone, di condividere l’emozione di un’esperienza davvero unica con i piccoli concittadini, dopo averla potuta apprezzare qualche settimana prima al Museo del Tessile di Busto.

Tanti i bambini e ragazzi portatori di disabilità che hanno potuto assaporare il brivido del vento nei capelli, portati a cavallo di una moto o come passeggeri di un quad, al grido di “fuck the normal life”, da sempre assertivo e potente slogan dell’iniziativa di Oddera.

Ad accompagnare salti mortali, piroette, impennate e sgasate dei piloti professionisti nel momento del loro show acrobatico, il travolgente rock anni ’80 della Alibi Band, gruppo di musicisti del territorio, formato dalla cantante Sarah Zambon, dai chitarristi Marco Gallazzi e Antonio Galli, dal bassista Marco Colombo, dal tastierista Silvano Lualdi e dal batterista Fausto Paganini: il sound senza tempo delle grandi hit di Queen, Ac/Dc, Kiss, Pink Floyd e molti altri, si è fuso in un tutt’uno con il rombo dei motori e il batticuore di tutti i partecipanti, per rendere ancora più speciale e indimenticabile l’atmosfera.

Al cardiopalma “la prova di coraggio” del cuore pulsante di Mai Paura Onlus, la dottoressa Emanuela Bossi, che con totale fiducia ha lasciato che i motociclisti compissero numeri di grande perizia e spettacolarità passando letteralmente sopra il suo corpo, suscitando la meraviglia di tutte le persone invitate all’evento, che si è svolto “a porte chiuse”, nel totale rispetto dei protocolli di sicurezza anti Covid-19, in collaborazione con le Forze dell’Ordine di Samarate e con l’efficace coordinamento dell’Assessore Nicoletta Alampi.

In un tripudio di bandierine arancioni KTM, la Mototerapia Take Away di Samarate è stata anche ripresa per un servizio giornalistico a cura di Sky TG 24, andato in onda nell’edizione delle 19.30 di domenica 11 ottobre, con interviste al sindaco Puricelli, alla dott.ssa Bossi e a Vanni Oddera, che ha ricordato anche al pubblico televisivo una delle frasi più belle che gli sono state dette nel corso della sua esperienza a servizio dei più fragili: “ci fai sentire il vento, anche quando il vento non c’è!”

Una mattinata d’amore, gioia ed energia, quindi, per la quale vanno i più sentiti ringraziamenti a tutti coloro che l’hanno resa possibile, a partire dal Comune di Samarate che ha concesso il patrocinio, per continuare con Leonardo Elicotteri che ha messo a disposizione il proprio parcheggio, il Museo MV Agusta, che grazie ai suoi volontari ha permesso ai musicisti di ricoverare gli strumenti fin dal giorno prima e ha fornito l’energia elettrica, l’instancabile staff di Mai Paura Onlus e, naturalmente, il team di professionisti di Vanni Oddera e tutte le famiglie dei bambini e ragazzi che sono stati i protagonisti assoluti della manifestazione.

La promessa è quella di tornare presto per vivere insieme nuove emozioni e, grazie ad intelligenza, determinazione e forza di volontà, non ci sono dubbi sul fatto che non sia poi così difficile mantenerla!

compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here