2.520 euro è l’importo esatto dei fondi che il 23 aprile mattina, alle ore 9.00 Dubai time, sono stati trasferiti al Fondo Emergenza Ucraina MB istituito dalla Fondazione della Comunità Monza e Brianza Onlus dalla English Coach brianzola, Monica Perna.

La somma è il frutto di una iniziativa durata 4 giorni, dal 19 al 22 aprile, a cui hanno aderito 84 persone che hanno scelto di apprendere la lingua inglese iscrivendosi a “English for Life”, il programma esperienziale basato sul Metodo AUGE di cui la Perna è l’ideatrice, che insegna la lingua facendo vivere agli studenti l’avventura di un viaggio-studio virtuale, attraverso l’uso di tecnologie immersive e interattive.

Grazie alla loro iscrizione, infatti, gli 84 nuovi studenti hanno aiutato i profughi ucraini accolti in provincia di Monza e Brianza, la terra di origine della Coach che ancora una volta sostiene, con il suo lavoro e la sua impresa, iniziative filantropiche. Da ogni iscrizione, 30 euro sono stati donati al Fondo per un totale di 2.520 euro, e grazie al meccanismo del raddoppio di Fondazione Cariplo, il Fondo riceverà in totale 5.040 euro.

Soddisfazione per la cifra raccolta e per il contributo ricevuto è stata espressa anche dal Segretario Generale della Fondazione MB, Marta Petenzi, ospite di una intervista tenutasi online sulla pagina facebook Impara L’inglese con Monica- Metodo Auge, che ha ribadito come grazie al meccanismo messo in atto da Fondazione Cariplo, la cifra donata sarà di oltre 5.000 euro. “Questi fondi – spiega Marta Petenzi -andranno a sostenere i costi di diverse attività di accoglienza per i profughi ucraini che arrivano in Italia, in Provincia di Monza e Brianza e in particolare attività per l’inclusione, assistenza linguistica, psicologica ed ogni altro tipo di aiuto necessario con il coinvolgimento di diversi attori del territorio”.

Ecco allora – conclude il Segretario – che il singolo che decide di attivarsi e la Fondazione di Comunità che si pone come interlocutore  possono innescare un circolo virtuoso di solidarietà davvero in grado di generare un cambiamento positivo nella società.

La donazione delle somme raccolte è avvenuta il 23 aprile, la Giornata della lingua inglese nelle Nazioni Unite che si celebra nella data coincidente storicamente con la nascita e la morte di William Shakespeare, festeggiando la lingua e la cultura anglofona. “La conoscenza dell’inglese – ha ribadito Monica Perna – si è dimostrata per il popolo ucraino un vero e proprio mezzo di sopravvivenza, dimostrando concretamente l’importanza vitale di conoscere questa lingua nel 2022.  Per questo desidero ringraziare tutti coloro che hanno avuto fiducia in questa iniziativa e che hanno fatto dell’inglese un mezzo per cambiare non solo la propria vita, ma anche quella degli altri.”