Gli agenti della Polizia di Stato di Varese stanno eseguendo 17 provvedimenti cautelari emessi dal gip di Busto Arsizio e da quello per i Minorenni di Milano a carico di giovani per la maggior parte minorenni, accusati di una maxi rissa l'8 gennaio a Gallarate, in provincia di Varese, 31 marzo 2021. Un quattordicenne era rimasto ferito dopo aver preso parte alla rissa "organizzata" da due gruppi di giovanissimi "rivali". Almeno un centinaio i presenti alcuni dei quali armati di bastoni e catene ANSA/ US/ POLIZIA +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++
Realizza un sito web ecommerce di successo - Kynetic web agency a Salerno e Milano

Ha negato di aver preso parte all’aggressione di un 14 enne durante una maxi rissa lo scorso gennaio a Gallarate (Varese) uno dei due maggiorenni sottoposti a misura cautelare dal Gip di Busto Arsizio (Varese) con l’accusa di aver partecipato ai tafferugli e ripreso dalle telecamere di videosorveglianza e di alcuni telefonini con una mazza tra le mani.

E’ quanto emerso dagli interrogatori di garanzia di oggi presso il Palazzo di Giustizia bustocco, durante i quali il ventenne, pregiudicato e ora ai domiciliari, ha ammesso di essere presente ma di non aver colpito il minore finito in ospedale con una ferita alla testa.

Il secondo maggiorenne accusato di aver preso parte alla rissa si è invece avvalso della facoltà di non rispondere.

Proseguono oggi, presso il Tribunale per i Minorenni di Milano, gli interrogatori dei minorenni a loro volta colpiti da misura cautelare, di cui sette già sentiti martedì scorso. (ANSA).

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni