Lombardia verso il ritorno all’arancione, indice Rt sovrastimato da Iss.

763
Il Consiglio Regionale durante la discussione per la mozione di sfiducia al Presidente Attilio Fontana a Palazzo Pirelli a Milano, 8 settembre 2020.ANSA/Mourad Balti Touati

A portare la Lombardia in zona rossa è stata una “sovrastima dell’Rt” riferito al 30 dicembre e “calcolato dall’Istituto superiore di Sanità”.

E’ quanto affermano fonti qualificate della Regione Lombardia replicando alla ricostruzione del governo.

La sovrastima, spiegano ancora le fonti, sarebbe stata dovuta ad una valutazione che non avrebbe tenuto conto di una novità introdotta con la circolare del ministero della Salute del 12 ottobre, quella che ha stabilito che un paziente può essere dichiarato guarito con un solo tampone molecolare e non più con due. (ANSA).