Milano, Politecnico, sede di Milano Leonardo, campus Leonardo, 5 aprile 2002. Vista esterna della palazzina del Rettorato. Immagine realizzata per la guida dei corsi di laurea dell'AA 2002/2003, curata dall'Ufficio Orientamento del Politecnico di Milano. Foto di Corrado Crisciani. Ogni utilizzo deve essere preventivamente utilizzato in maniera esplicita. La citazione del nome dell'autore e del detentore del copyright e` obbligatoria. © Ufficio Orientamento Politecnico di Milano 2002/2003

Un accordo di collaborazione tra Regione Lombardia e Politecnico di Milano per la definizione e la realizzazione della piattaforma regionale relativa al Prezzario dei lavori pubblici. Lo stabilisce una delibera della Giunta regionale approvata su proposta dell’assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi.

“L’obiettivo – spiega l’assessore Terzi – è sviluppare un sistema di analisi e di messa a disposizione dei dati relativi al Prezzario che semplifichi e ottimizzi i compiti delle stazioni appaltanti e dei professionisti. La piattaforma regionale sul Prezzario raccoglierà e renderà fruibili una serie di informazioni utili alle pubbliche amministrazioni e alle imprese, andando nella direzione di una maggiore trasparenza, innovazione e digitalizzazione, come condiviso anche nei tavoli di confronto con le associazioni di categoria”.

“Dopo la collaborazione per la Piattaforma Digitale Europea delle Costruzioni (DigiPLACE, H2020) e il lancio della Piattaforma Regionale BIM dei Prodotti (BIMReL, SmarLiving) – dichiara Stefano Capolongo, Direttore del Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente costruito del Politecnico di Milano -, il Politecnico di Milano e la Regione Lombardia, con questa nuova sfida per la Piattaforma dei Prezzi per le Opere Pubbliche, proseguono il cammino verso la transizione green e digitale del Settore Costruzioni e della PA”. L’accordo risponde alla necessità di sviluppare uno strumento al passo con i tempi e con i recenti aggiornamenti normativi che prevedono nel settore dell’infrastrutture e dell’edilizia il ricorso a un metodo di progettazione BIM (Building Information Modelling) sempre più integrato. L’importo complessivo dell’accordo è di 746.400 euro nel triennio 2022-2024: 600.000 euro a carico di Regione Lombardia e 146.400 euro a carico del Politecnico di Milano.(MiaNews)

Funshopping.it crea la tua vetrina gratis per vendere on line - acquista migliaia di prodotti con sconti fino al 70%
compra mi piace facebook, follower instagram, follower tik tok, ed  aumenta la tua visibilità del 300% in soli 2 giorni