Incidente sul lavoro a Cremona. Paolo Capone, Leader UGL: “Fermiamo questa strage con nuove politiche e maggiori controlli sulla sicurezza”.

1728

“Esprimo solidarietà alla famiglia dell’operaio che ha perso la vita stamane, non si può continuare a morire con questa facilità agghiacciante nei luoghi di lavoro. Bisogna spingere sulla formazione, affinché i dipendenti comprendano l’importanza delle misure di sicurezza, soprattutto quando si tratta di mansioni pericolose.” – Lo ha dichiarato Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL, in merito alla morte di un operaio di 54 anni precipitato da un tetto a Cremona. – “Dopo aver fatto tappa a Napoli con il format ‘Lavorare per Vivere’ volto a sensibilizzare l’opinione pubblica sul triste fenomeno delle ‘morti bianche’, l’UGL è pronta a proseguire il suo tour in Italia. Fermiamo questa strage con nuove politiche e maggiori controlli sulla sicurezza.”